Fermata navetto
Fermata navetto (foto di repertorio)

Gli assessori Costantini e Baroncini soddisfatti dopo il primo weekend di senso unico: “Bene la preferenziale, nessun problema significativo. Rilevato un aumento dell’utilizzo di parcheggio scambiatore e navetto”

Primo week end con la nuova circolazione sul lungomare di Marina di Ravenna. Gli assessori Costantini e Baroncini tracciano con soddisfazione un primo bilancio e annunciano l’inserimento, già da settimana prossima, del navetto da 18 metri negli orari di punta.

“Il primo weekend con la nuova viabilità a Marina di Ravenna ha restituito un quadro positivo, con una buona scorrevolezza della corsia preferenziale e una crescita sostanziale di chi ha deciso da subito di utilizzare i parcheggi scambiatori con il servizio del navetto gratuito. Questo primo test è stato utile per valutare gli aggiustamenti necessari e, di conseguenza, l’utilizzo del navetto – affermano l’assessore al Turismo Giacomo Costantini e alla Mobilità Gianandrea Baroncini –. Già dal prossimo fine settimana sarà attivo il servizio del navetto da 18 metri nell’orario di punta del rientro, anticipando i tempi del suo inserimento. Abbiamo rilevato, infatti, grazie alla preziosa collaborazione della Polizia locale, un notevole aumento dell’utilizzo del parcheggio scambiatore con conseguente incremento di quello del bus gratuito. La corsia preferenziale ha permesso una circolazione più fluida verso gli stabilimenti balneari e si è rivelata corretta la scelta di lasciare le due corsie di uscita da Marina di Ravenna, via Trieste e viale delle Nazioni, essendo questo il momento più delicato per l’intensificarsi della circolazione dei mezzi verso Ravenna. Stiamo, inoltre, lavorando per cambiare il percorso alla linea 60 che dal 1° luglio entrerà nel parcheggio scambiatore. L’attuale tragitto ha già subito un allungamento per saltare il ponte della Lama su via Trieste, chiuso al traffico di mezzi pesanti a causa dello stress subito durante l’alluvione. Quindi, per rispettare i tempi lungo il tragitto e il riposo degli autisti al termine della tratta, abbiamo già studiato un nuovo percorso che prevede anche il parcheggio scambiatore. Infine, aver regolamentato gli stalli a pagamento in via Ciro Menotti e viale Zara ha consentito una fluidificazione della viabilità del navetto che subiva dei rallentamenti a causa dalle auto parcheggiate senza alcuna regola. Continueremo il monitoraggio per apportare le eventuali modifiche sempre volte ad un servizio di migliore fruizione delle mostre spiagge”.