Uomo alla guida di un'auto
(Shutterstock.com)

Le Associazioni di categoria: “Servono più controlli e una strategia comune”

“In questi ultimi anni nel settore trasporto persone si sono accentuati numerosi episodi di abusivismo, con caparbietà e impegno le Associazioni di categoria e le imprese Taxi e NCC, Confcommercio, CNA Trasporto Persone, Confartigianato Auto-Bus Operator e URITAXI hanno segnalato all’Amministrazione Comunale di Ravenna questo fenomeno che, oltre al danno erariale, ha rilevanti aspetti anche per ciò che concerne la sicurezza per i cittadini. Vogliamo esprimere, pertanto, all’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessora Anna Giulia Randi e al Comandante della Polizia Locale Andrea Giacomini, un sentito e non formale ringraziamento per la pregevole e attenta attività investigativa che ha portato all’individuazione di un operatore abusivo al Terminal passeggeri di Porto Corsini” esordiscono Confcommercio, Confartigianato, Cna e Uritaxi Ravenna in una nota.

Le Associazioni di categoria ritengono che sia importante “sottolineare alla collettività i rischi derivanti dall’affidarsi a persone prive dei requisiti oggettivi e soggettivi necessari per l’attività. L’abusivismo non è solo un problema degli imprenditori colpiti dalla concorrenza illegale, e il suo contrasto un impegno della società contro un fenomeno che ha ripercussioni sull’intera collettività. Per contenere questo fenomeno non solo è necessario intensificare i controlli, peraltro molto efficaci se condotti con l’abilità investigativa dimostrata in questa occasione, ma condividere una strategia comune, a partire dall’Amministrazione Comunale, dalle strutture ricettive, sino ai privati cittadini, nella consapevolezza che sicurezza, trasparenza, professionalità, sono elementi fondamentali per un servizio qualificato e professionale. Un’ impresa taxi o noleggio con conducente, oltre al pagamento dei tributi di legge, ha dei precisi obblighi a cui attenersi. Le vetture adibite a trasporto pubblico sono sottoposte a collaudo annuale, il conducente deve possedere requisiti morali, professionali e dotarsi di assicurazioni professionali. Costi che incidono pesantemente, ma che garantiscono professionalità, rispetto delle regole e sicurezza nella circolazione stradale”.