Computer
(Foto Shutterstock.com)

Il progetto presentato si chiama «ValUE 4 UCBR» e formerà tecnici e amministratori sul tema della vulnerabilità territoriale

Il progetto «ValUE 4 UCBR», candidato dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna al bando regionale per la promozione della cittadinanza europea 2024, si è aggiudicato il finanziamento della Regione Emilia-Romagna classificandosi al primo posto in graduatoria tra quelli presentati.

ValUE 4 UCBR prenderà avvio in autunno per concludersi entro l’anno e darà luogo ad attività di rafforzamento istituzionale sul tema della vulnerabilità e della resilienza territoriale. Il progetto si pone infatti l’obiettivo di formare i tecnici e gli amministratori dell’Unione e dei suoi Comuni dando loro gli strumenti teorici e pratici per valutare la vulnerabilità del territorio, quindi per adottare le politiche più efficaci nell’ambito della pianificazione locale.

Inoltre, ValUE 4 UCBR porterà all’elaborazione di un’ulteriore idea progettuale sul tema della resilienza territoriale da candidare a futuri bandi di cooperazione territoriale europea.

Curato dal Servizio Europa e Progettazione strategica, il progetto è stato sviluppato in collaborazione con i Servizi Sit, Urbanistica, Protezione civile e Ambiente ed Energia; ha inoltre ottenuto sostegno istituzionale anche da parte dell’Ufficio Sicurezza territoriale e Protezione civile di Ravenna (Agenzia regionale di Protezione civile) e del Consorzio di bonifica della Romagna occidentale. Il costo complessivo del progetto è di 13.500 euro, finanziato al 70% dai fondi regionali e per la restante parte da risorse interne dell’Unione.

Ogni anno la Regione Emilia-Romagna, in attuazione alla legge regionale numero 16 del 2008, concede contributi per la realizzazione di attività istituzionali con le quali sensibilizzare la cittadinanza e gli enti locali verso la partecipazione alla vita democratica dell’Ue, ai suoi processi decisionali e alle sue opportunità, specialmente nei confronti della transizione verde e digitale, della coesione sociale, della diversità e dei diritti. Insieme a quello della Bassa Romagna, sono in tutto venti i progetti finanziati per il 2024, con uno stanziamento di risorse pari a 270mila euro. Con le precedenti annualità del bando l’Unione ha finanziato i progetti Focus Europe, #GREEN_Europe ed EuroP.A.4green.

Sul territorio della provincia di Ravenna sono risultati vincitori anche i progetti del Comune di Rimini (RoNEu+), del Comune di Ravenna (EuRoPe GAME) e dell’Unione della Romagna Faentina (Europportunità), cui la Bassa Romagna ha dato il proprio supporto in un’ottica di rete territoriale.