Un intreccio di amore, false speranze ed eterne dinamiche fra esseri umani

Un singolare e umoristico “triangolo” amoroso, ambientato nella società vittoriana dell’Ottocento e sullo sfondo le Guerre dell’Oppio tra la Gran Bretagna e la Cina. Sulla scena del Teatro Binario di Cotignola, nell’ambito di una tournée che percorre da nord a sud tutto lo stivale registrando unanime consenso di pubblico e critica, sabato 16 marzo, alle 21, saranno protagonisti due straordinari interpreti della scena nazionale, Tiziana Foschi e Antonio Pisu, nello spettacolo “Lettere di Oppio”.

Gli interpreti

L’attrice, che ha fondato il quartetto comico Premiata Ditta (con Roberto Ciufoli, Francesca Draghetti e Pino Insegno), interpreta una nobildonna, Margaret Wellington, che attende con ansia il ritorno del marito dal fronte e trascorre il tempo tra le frivolezze della moda e la lettura della corrispondenza.

Antonio Pisu, figlio e nipote d’arte, attore ma anche autore dello spettacolo, è invece Thomas, un giovane cinico ma fidato maggiordomo, incaricato dalla signora di dar voce e interpretare le missive inviatele dal marito lontano. In un curioso gioco di specchi finisce con l’innamorarsi di lei e paradossalmente con l’ingannarla, nascondendole la notizia della morte del povero George, sostituendosi a lui e componendo in sua vece nuove lettere, per non perdere il lavoro e mantenere il filo che lo lega a Margaret.

La trama

Sogno e realtà si mescolano, i pensieri dei due protagonisti si sfidano, instaurando un rapporto intimo, divertente ma soprattutto profondo.“Lettere di Oppio” accompagna lo spettatore in un’epoca affascinante parlando di dinamiche tra esseri umani eterne nel tempo. Una storia, quindi, sempre attuale, narrata con taglio moderno, che fa divertire, riflettere  e appassionare. Originale è anche la scenografia composta esclusivamente da pile interminabili di libri che fungono da mobili; elementi che dialogano con lo stato d’animo solitario dei due protagonisti. Una storia di profonda intensità che, in un continuo ricambio di emozioni, riesce a creare profonda empatia tra interpreti e pubblico.

Ingresso intero 18 euro, ridotto (fino ai 26 anni e over 65) 16 euro.
Prevendita biglietti: la sera dello spettacolo dalle ore 20, presso il Teatro Binario. Per informazioni e prenotazioni: 373 5324106 oppure www.cambiobinario.it oppure sulla pagina Facebook di Cambio Binario.