L’ex calciatore parlerà di “Ci piaceva giocare a pallone” martedì 14 maggio alle 20.30

Martedì 14 maggio alle 20.30 l’ex calciatore Eraldo Pecci presenta il suo libro Ci piaceva giocare a pallone. Racconti di un calcio che non c’è più (Rizzoli, 2018) nella Sala del Carmine di Massa Lombarda, in via Rustici 2. Dialogheranno con l’autore l’allenatore Alberto Zaccheroni e Guido Tampieri.

Nel libro Pecci racconta l’infanzia vissuta in una Romagna alle soglie del boom ma non ancora invasa dai turisti, con la gente che in agosto affittava le camere di casa propria e si ritirava a dormire in cantina. Spazio anche al calcio, con il campo in terra battuta sotto casa, le prime partite contro i ragazzi più grandi, le trasferte in taxi, un compagno di squadra che si addormentava in porta, il presidente che a pochi minuti dal calcio d’inizio lasciava lo stadio e andava a tirare i sassolini nella fontana del paese per smaltire la tensione, la signora che per consentire la battuta del calcio d’angolo doveva aprire la porta di casa. E poi il primo contratto da professionista con il Bologna, per scelta, nonostante un ottimo provino con la Juve, il trasferimento dal paese alla grande città, la serie A, l’esordio in Nazionale, le trasferte oltrecortina in un’Europa lontanissima. Ci piaceva giocare a pallone è un ritratto poetico e nostalgico di un calcio e di un Paese che sembra ormai una favola e si rivela in fondo una dichiarazione d’amore al gioco che ha segnato la vita di Eraldo e quella di milioni di appassionati.

Eraldo Pecci, classe ’55, ha esordito in Serie A nel 1974 con il Bologna e ha giocato poi nelle fila di Torino, Fiorentina, Napoli e Vicenza. Dopo l’addio al calcio, per anni è stato commentatore, opinionista ed editorialista per la Repubblica, L’Unità e Il Giorno. È attualmente una presenza fissa nello studio di L’altra DS su Rai 2.
Per ulteriori informazioni contattare l’Urp al numero 0545 985890 o alla mail [email protected]