Inaugurata ieri sera un’area di ristorazione all’aperto da 10 tavoli e circa 40 coperti nel cuore della zona Dantesca del silenzio

Il Sindaco Michele de Pascale ha inaugurato ieri sera un’area di ristorazione all’aperto, collegata a un’enoteca cittadina, posta sulla pubblica via, composta da 10 tavoli e circa 40 coperti, precisamente in via Guido Novello da Polenta nel cuore della zona Dantesca del silenzio.

Proprio alcuni mesi fa alcune personalità apicali della città avevano pubblicamente esternato la speranza che Ravenna fosse in grado di riconoscere il valore della zona del silenzio che ospita la tomba di Dante, rendendola sterile da odori, rumori, visioni contaminazioni non consone a un luogo dello spirito, creando quindi una sorta di cortina anche normativa di protezione (https://asravenna.beniculturali.it/la-zona-del-silenzio-lultimo-luogo-di-dante/) se non foss’altro in occasione del 700° anniversario della morte del sommo poeta. Per altro nel 2016 fu il sindaco Fabrizio Matteucci a dare il via alla procedura tesa a inserire la zona
del silenzio tra i patrimoni dell’umanità.

Stamani i media locali e le pagine social locali, riportano interviste e dichiarazioni, che glorificano la manovra ideata dal sindaco De Pascale dopo la fine del lockdown, fra cui appunto la collocazione di 40 coperti in via Guido Novello da Polenta per consumare vino, piada e capelletti ………………a due passi dalle spoglie di Dante.

RH