Il cartello apparso sulla vetrina del Corniciaio Boghi

Nella vetrina del Corniciaio Boghi in via d’Azeglio spunta un cartello per il precedente assessore alla cultura

È apparso questa mattina, venerdì 10 luglio 2020, nella vetrina del Corniciaio Boghi in via d’Azeglio, un cartello in favore dell’ex assessore alla cultura Alberto Cassani. Che la nostalgia per il passato si sia scatenata dopo le ultime notizie legate alla mostra dedicata a Dante dagli Uffizi di Firenze affidata a Forlì oppure no, dai cenacoli ravennati appare comunque percepito, per mancanza di attività o di comunicazione, un abbandono della cultura da parte dell’attuale Amministrazione.

Certamente la nostalgia è un sentimento comune, e spesso le persone faticano ad apprezzare quello che hanno nel presente, attaccandosi invece a un passato a suo tempo ugualmente discusso, fatto sta che l’ex assessore portò comunque Ravenna al secondo posto nella corsa a Capitale della Cultura… “e… ci sembrava strano avere Cassani assessore alla cultura!!”

“Più che nostalgia si tratta di una considerazione – aggiunge lo stesso titolare della vetrina – sul fatto che, a proposito della mostra su Dante assegnata a Forlì, nessuno sta dicendo niente e, anzi, sembra vada tutto bene. Tanto che il Sindaco ha anche espresso la sua approvazione. Non si arriva secondi dopo Forlì così come non si arriva secondi dopo Matera e, com’era una sconfitta perdere la Capitale della Cultura, lo è in egual misura quella di oggi. Dispiace che passi tutto quasi sotto silenzio”.