Maestro Paolo Olmi e dal Parroco don Laurent Cabantous

L’iniziativa è stata presentata dal Maestro Paolo Olmi e dal Parroco don Laurent Cabantous

La Cooperativa Emilia Romagna Concerti e la Concattedrale Parrocchiale di Santa Maria Assunta (Duomo) di Cervia hanno programmato una serie di Concerti intitolata “Genio e Gioventù”, dedicata a presentare i migliori talenti musicali della ultima generazione.

L’iniziativa è stata presentata dal Maestro Paolo Olmi e dal Parroco don Laurent Cabantous che si sono conosciuti quasi 50 anni fa durante l’attività musicale di un Coro di Bambini voluto negli anni 60/70  dalla Diocesi di Ravenna: don Pierre cantava nel coro e Paolo Olmi ne era il direttore quindicenne.
I primi concerti nella nuova stagione musicale si terranno presso il Duomo di Cervia in agosto per trasferirsi poi alla Scuola Inarte di Forlì in settembre e ottobre, all’Istituto Musicale Masini di Forlì in novembre e tornare ancora a Cervia per i Concerti di Natale in dicembre.

Questa nuova serie di iniziative musicali è resa possibile dai contributi del Ministero per i Beni e le attività Culturali della Regione Emilia Romagna, del Cidim-Suono Italiano e della Young Musicians European Orchestra.
Il Maestro Paolo Olmi, che insieme alla moglie Silvana passa quasi otto mesi all’anno a Milano Marittima, ha espresso il suo desiderio che la Città di Cervia, accanto alle tante eccellenze che esprime già, possa offrire anche alcuni appuntamenti di livello internazionale legati alla Musica Classica, approfittando della bellezza e della accoglienza della Cattedrale.

I concerti avranno tutti durata di 45 minuti e saranno a ingresso gratuito.
Si comincerà lunedì 17 agosto prossimo nel Duomo di Cervia alle ore 21 con il violoncellista Marco Mauro Moruzzi, impegnato in musiche di Gabrielli, Kurtag, Bach e Cassadò e si continua lunedì 24 agosto con Martino Colombo, diciassettenne violinista bolognese che interpreta Bach e Paganini. Entrambi i musicisti sono legati alle attività della Young Musicians European Orchestra con la quale si esibiscono regolarmente.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti nel rispetto delle norme sanitarie vigenti.