Il progetto prende il via questa sera, domenica 13 settembre, alle ore 18 e prevede fino a marzo la lettura di un canto presso la Tomba di Dante

In occasione delle celebrazioni per il settecentenario della morte di Dante Alighieri, di cui la città di Ravenna custodisce le spoglie mortali, domenica 13 settembre, alle ore 18, prende il via il progetto “L’ora che volge il disìo” – Lettura perpetua della Divina Commedia, a cura dell’Ufficio Cultura del Comune di Ravenna e Fondazione RavennAntica.

Ospite d’eccezione il Sindaco Michele de Pascale cheinaugura l’iniziativa leggendo, in diretta streaming, il primo canto dell’Inferno.

A partire da lunedì 14 settembre il progetto prevede che tutti i giorni, escluso il 25 dicembre, presso la Tomba di Dante, venga letto un canto della Commedia, secondo i seguenti orari: da aprile a ottobre alle ore 18.00; da novembre a marzo alle ore 17.00.

Un  modo per celebrare l’universalità dell’opera dantesca, permettendo a chiunque lo desideri, tra cui anche personaggi famosi, di cimentarsi nella lettura di una delle opere più illustri della storia della cultura italiana.


Sono quindi aperte le iscrizioni per diventare lettrici e lettori di Dante. L’iniziativa, gratuita, è aperta a tutti/e: per partecipare 328 4815973 (lunedì – venerdì  ore 10.00 – 16.00) oppure [email protected]

Le letture saranno trasmesse in streaming su www.vivadante.it e sul canale Facebook di Ravenna Cultura.

Si segnala inoltre che, dal 14 settembre al 31 Dicembre 2020, è possibile partecipare gratuitamente alla visita guidata ai luoghi simbolo della presenza di Dante a Ravenna (Chiostri francescani, Tomba e Quadrarco di Braccioforte), con inizio un’ora prima della lettura (ore 17.00 da aprile a ottobre, e ore 16.00 da novembre a marzo).
In rispetto delle attuali misure sanitarie sono disponibili 20 posti giornalieri, pertanto è necessaria la prenotazione allo 0544 215676 (dalle ore 10.00 alle ore 16.00).