Gian Mario Villalta

Il 2 ottobre al Circolo ravennate e dei forestieri

La grande poesia di Dante Alighieri è protagonista il 2 ottobre alle 18.30 al Circolo ravennate e dei forestieri (via Corrado Ricci, 22): ospite il poeta e scrittore Gian Mario Villalta, che con il suo ultimo romanzo, “L’apprendista” è stato tra i 12 semifinalisti del premio Strega 2020. Titolo della lettura di Villalta  è Guido, i’ vorrei, il plazer e l’adolescenza poetica dantesca”: l’appuntamento è l’anteprima della rassegna “Versi d’amore e prose di romanzi – I poeti leggono Dante”, che è prevista per il 2021, anno delle celebrazioni per il 700esimo anniversario della morte del Poeta. L’iniziativa è organizzata da Dep. (Danilo Montanari, Eugenio Baroncelli e Paolo Pingani). Date le restrizioni dovute alle normative per limitare la diffusione del Sars Cov 2 i posti saranno disponibili su richiesta (per informazioni e prenotazioni, Paolo Pingani, 331 1240294).

Gian Mario Villalta nato a Visinale di Pasiano nel 1959, è un poeta e scrittore italiano. È Direttore Artistico del festival della lettura e del libro Pordenonelegge, che ospita ogni settembre poeti, scrittori, filosofi, artisti, giornalisti di fama mondiale. È presidente di giuria del Premio Castello di Villalta Poesia.

Nel 2011 vince il premio Viareggio con il libro di poesie Vanità della mente, Mondadori 2011. Nel 2017 gli è stato assegnato il Premio Giosuè Carducci di poesia (Comune di Pietrasanta). Le sue poesie sono tradotte in antologie e riviste in francese, inglese, sloveno, serbo, olandese. Nel 2020 è stato tra i candidati al Premio Strega con il romanzo L’apprendista.