Il 46enne romagnolo si è guadagnato l’accesso alla gara nella prima puntata, in onda giovedì scorso

Nella prima puntata di Masterchef Italia 10, andata in onda giovedì sera, il lughese Cristiano Cavolini ha conquistato l’accesso tra i partecipanti della popolare gara tra cuochi. Cristiano, presidente della Pro loco Lugo, ha conquistato il grembiule grigio con la ricetta, rivisitata, della tradizionale spoja lorda.

Soddisfazione da parte della stessa Pro Loco: “Siamo tutti con il nostro presidente. Anche in cucina fa vedere a tutti quanto vale. Tifiamo per lui”.

Da buon romagnolo – è originario di Solarolo ma risiede a Bologna – e presidente di un’associazione che promuove da 50 anni il territorio e che non vede l’ora di riproporre eventi e iniziative dopo il drammatico stop di quest’anno pandemico, Cavolini, 46 anni, ha presentato la spoja lorda romagnola, piatto tipico della tradizione di questa terra a base di pasta ripiena cotta in brodo.

Un piatto che ricorda la domenica e il lavoro certosino delle massaie romagnole e che Cavolini ha presentato alla giuria di Masterchef, formata da Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, nella versione asciutta con un ripieno di caprino, parmigiano e uova con porri, guanciale, pinoli e fiori di zucca.

Una ricetta ribattezzata “Tutti i miei sogni in un piatto”, perché, come confessa ai giudici davanti alle telecamere, “partecipo a Masterchef per tentare di cambiare vita. Non ho avuto la possibilità di fare quello che mi piaceva quando ero ragazzino, quindi sono 31 anni che faccio il saldatore… sono 31 anni che faccio una vita forse non mia”.

Il primo obiettivo Cristiano l’ha raggiunto: strappando i due sì necessari ai tre giudici, Cavolini ha conquistato il grembiule grigio, ma la strada per arrivare al grembiule bianco ed entrare nell’ambitissima cucina di Masterchef è ancora molto lunga.

E non deve sorprendere l’abilità in cucina di Cristiano Cavolini: a 14 anni si è iscritto all’Istituto Alberghiero, che poi ha dovuto abbandonare per vicissitudini familiari, ed è stato tra gli ispiratori del Pranzo della solidarietà, una delle tante iniziative organizzate dalla Pro loco.

Ed ora grande attesa per la prossima puntata di Masterchef: Cavolini si ripresenterà davanti ai giudici di Masterchef, sapendo di avere il tifo di tutta la Pro loco.