Giuseppe Plazzi
Giuseppe Plazzi

Nella lezione-conferenza “Mind wandering e narcolessia; le tracce nella vita di Dante” si parlerà degli studi più recenti su aspetti meno noti della biografia del Sommo Poeta.

Martedì 12 gennaio, alle ore 17 riprenderanno gli appuntamenti gestiti dalla Casa Matha e organizzati dal prof. Marcello Landi. Per l’occasione Giuseppe Plazzi terrà una lezione-conferenza dal titolo: Mind wandering e narcolessia; le tracce nella vita di Dante, dove accompagnerà il pubblico a conoscere gli studi più recenti su aspetti meno noti della biografia del Sommo Poeta.

Giuseppe Plazzi è Professore Associato di Neurologia presso l’Università di Bologna, e dirige il Centro per lo Studio e la Cura dei Disturbi del Sonno presso la stessa Università e l’IRCCS delle Scienze Neurologiche di Bologna. Il suo maggior interesse di ricerca e clinico riguarda le ipersonnie ed in particolare la narcolessia. Autore o coautore di oltre 350 lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali, ha scritto il libro I tre fratelli che non dormivano mai (ed. il Saggiatore). Si occupa di divulgazione di argomenti relativi alla Medicina del Sonno, siede in board internazionali sulla narcolessia e le malattie rare ed è Presidente dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS).

Nel corso delle sue ricerche ha individuato una stretta relazione tra i sintomi legati alla narcolessia e i comportamenti raccontati all’interno della Commedia. L’intera opera dantesca rinvia ad una dimensione onirica, esplicitata da un viaggio iniziato “pien di sonno”, dal continuo bisogno di riposo, dai crolli improvvisi e dalla spossatezza fisica, del poeta durante il viaggio.

L’appuntamento inserito in più ampio programma legato ai Corsi di Istruzione Superiore per l’area Artistica dal titolo: Dante, un participio presente. A Pietro Giardini dedicato.

Martedì 12 gennaio alle ore 17, in diretta streaming su Youtube sul canale della Casa Matha.

AGGIORNAMENTO

Per cause indipendenti dalla volontà della Casa Matha, la lezione in programma è stata rinviata a data da destinarsi.