Il saluto dell’assessore al Turismo al Giacomo Costantini

È partita questa mattina da piazza San Francesco la delegazione del Club Alpino Italiano (Cai) di Ravenna, per percorrere il “Cammino di Dante”, verso la prima tappa a Ponte Vico. Alla partenza era presente l’assessore al Turismo Giacomo Costantini, che ha salutato il gruppo.

Si tratta di un percorso, di circa 400 chilometri, tra Ravenna e Firenze che si snoda attraverso città, borghi e suggestivi paesaggi naturali. Il Cammino nella prima parte si sviluppa nel centro storico della città, per poi proseguire verso l’argine del fiume Montone.

Il “Cammino di Dante” è un itinerario strategico per il 2021, settimo centenario della morte del Sommo Poeta: il Comune di Ravenna, insieme al Comune di Firenze, che è capofila del progetto, sta lavorando, attraverso un accordo stilato lo scorso settembre a Firenze, con altri 37 Comuni per valorizzare i percorsi dei cammini, tra i quali appunto il “Cammino di Dante”. Sono coinvolti nel progetto anche i Cai che, a livello regionale, si occupano del monitoraggio dei diversi percorsi.

“È preziosa la collaborazione con il Cai e le altre associazioni che ci aiutano a preservare e monitorare i cammini che attraversano il nostro territorio – spiega l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – L’iniziativa del Cai di Ravenna arriva in un momento in cui stiamo lavorando in stretta sinergia con l’associazione il “Cammino di Dante” per migliorare il percorso del Cammino e renderlo un’esperienza da vivere intensamente e in piena sicurezza”.

“Inizia la stagione 2021 dei cammini, che vedrà protagonista il “Cammino di Dante” – commenta Oliviero Resta, presidente del “Cammino di Dante” –  ed è motivo di grande soddisfazione che i camminatori del Cai, profondi conoscitori dei percorsi dell’appennino tosco-romagnolo, siano impegnati in questo suggestivo progetto”.