Da sx il sindaco Michele de Pascale, la direttrice dell’Accademia di Belle Arti Paola Babini, Ouidad Bakkali, la direttrice dell’Istituto Verdi Anna Maria Storace, la direttrice dell’Accademia di Belle Arti Paola Babini e Gianni Montauti (responsabile staff investimenti disinvestimenti immobiliari Banca Monte dei Paschi di Siena spa)

I due storici istituti cittadini di alta formazione approdano in centro storico nel palazzo di oltre duemila metri quadrati che fu sede della Banca Monte dei Paschi di Siena

L’Accademia di Belle Arti e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi” sono pronti ad approdare in piazza Kennedy, nell’edificio all’angolo con via Garatoni che fornirà nuovi spazi ai due storici istituti cittadini di alta formazione, da sempre impegnati nella valorizzazione del patrimonio culturale di Ravenna.

La nuova sede, in posizione strategica nel cuore della città, si aggiunge a quelle di via delle Industrie (Accademia di Belle Arti) e via di Roma (Verdi) e renderà possibile l’ampliamento degli spazi per la didattica, per i servizi agli studenti e per gli uffici amministrativi, oltre che l’incremento di esposizioni, iniziative e concerti grazie alla presenza di un auditorium.

Gli spazi saranno fruibili già a partire dall’avvio dell’anno accademico 2021/2022.

“L’Accademia di Belle Arti e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Giuseppe Verdi rappresentano due eccellenze del territorio – commenta il sindaco Michele de Pascale – e costituiscono parte integrante dell’identità artistica e culturale di Ravenna. Con l’individuazione di questa nuova sede si risolve un problema storico di carenza di spazi per il Verdi. Negli ultimi anni anche la crescita dell’Accademia aveva reso non più sufficiente lo spazio di via delle Industrie ed è stata quindi colta l’occasione per dare anche a questa prestigiosa istituzione uno spazio in centro, non sostitutivo rispetto ai laboratori e ai locali della sede attuale, ma aggiuntivo. Accademia e Verdi saranno ancora di più un punto di unione fra darsena e centro, una vera e propria officina creativa in costante evoluzione, un polo di alta formazione artistica prezioso non solo per i suoi allievi ma per tutta la città”.

L’edificio di piazza Kennedy ha una superficie di circa 2.150 metri quadrati, di cui 860 al piano terra, 880 al primo piano e 410 al secondo, oltre a 460 metri quadrati di spazi esterni ad uso esclusivo.

Il polo di alta formazione dedicato ad arte e musica in piazza Kennedy consentirà l’attuazione del progetto di federazione tra i due istituti, pur mantenendo la propria autonomia, con lo sviluppo di nuove offerte formative in comune, la costituzione di un’unica segreteria didattica e amministrativa, la gestione comune del progetto Erasmus e dei tirocini nonché la realizzazione di progetti di produzione artistica condivisi.

L’immobile è stato individuato a seguito di una procedura ad evidenza pubblica che si concluderà con la prossima stipula del contratto di locazione con la Banca Monte dei Paschi di Siena spa, soggetto proprietario dell’immobile.

Il contratto di locazione avrà una durata di 12 anni e il canone annuo di locazione, pari a 167.994 euro (Iva inclusa) sarà gratuito per il primo anno per coprire i costi sostenuti dal Comune per l’adeguamento della struttura ad uso didattico.