Da parte della regione, che ha premiato 48 manifestazioni cinematografiche e audiovisive

Traguardo importantissimo quello raggiunto dal “Ravenna Nightmare film festival”, al quale è stato riconosciuto, da parte della regione, un contributo della durata di tre anni. Le manifestazioni cinematografiche e audiovisive, finanziate dall’Emilia-Romagna e svolte in regione, sono in totale 48, molto varie per dimensione e per tipologia, che si svolgono in Emilia-Romagna; tra cui 22 festival e 21 rassegne cinematografiche con bando annuale. Solo a 5 festival, però, sono stati assegnati contributi a valenza triennale (“Biografilm Festival”, “Sedicorto International Film Festival”, “Concorto”, “Festival del Cinema di Porretta Terme” e, appunto, “Ravenna Nightmare film fest”).
Nonostante la situazione pandemica non permetta ancora di sapere come si svolgerà la manifestazione, soprattutto dopo l’edizione online dell’anno scorso, il “Ravenna Nightmare film fest” è sicuro di organizzare anche l’edizione del 2021, con la speranza di tornare in sala dopo mesi difficili. Il festival sarà anticipato da varie anteprime, per poi partire ufficialmente dal 30 ottobre al 6 novembre. 
“Siamo fieri di questo riconoscimento – affermano gli organizzatori del festival ravennate -. Dopo molti anni di lavoro i nostri sforzi sono stati premiati. Ringraziamo la “Film Commission Regione E-R” per questo riconoscimento. Continueremo a lavorare instancabilmente il cinema è la nostra missione”, conclude la nota del “Ravenna Nightmare film fest”, informando i lettori che è possibile iscrivere il proprio film entro la data di scadenza, fissata per il 25 luglio. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.ravennanightmare.it/2021/ita/dettaglio-news.asp?ID=1245.