Terza  edizione con il titolo “La Terra” per la rassegna “Meraviglia di fine estate” a partire dal 28 agosto.

Castel Raniero si trasforma in un palcoscenico filosofico al quale occorre accedere muniti di coperta o cuscino per accomodarsi sul prato e gustare lo spettacolo. Filosofia, teatro e musica dal vivo sono gli ingredienti della serata ideata da Beatrice Bandini che dalle 21 di sabato 28 agosto, offrirà l’esibizione di giovani attori, un sestetto di ottoni del Conservatorio Bruno Maderna di Cesena e il neonato team Erranti, rifugio di filosofia.

L’occasione è l’anniversario dell’incontro fra Gustave Thibon e Simone Weil nell’agosto del 1941, proprio 80 anni fa. In piena guerra lei si rifugiò presso di lui per ritrovare il contatto con la terra nel lavoro agricolo.

Il team Erranti, co-protagonista dell’evento,  è un “rifugio di filosofia” nel senso che i due ideatori originari di Errano, offrono e organizzano varie proposte e servizi, che spaziano dagli spettacoli filosofici, a incontri di filosofia per principianti, a serate a tema con menù filosofici e collaborazione con agriturismi e Musei, a Counseling Filosofico individuale e comunitario.

Per saperne di più: www.erranti.land