forse la più celebre raccolta di concerti di Antonio Vivaldi

Mercoledì 17 novembre è in programma il primo dei due appuntamenti della sesta edizione della rassegna Libera La Musica, proposta al Teatro Goldoni di Bagnacavallo da Accademia Bizantina in collaborazione con l’Amministrazione comunale, Accademia Perduta/Romagna Teatri e il Lions Club.
Con il clavicembalo e la direzione di Ottavio Dantone e il violino di Alessandro Tampieri, l’ensemble di musica barocca guiderà il pubblico alla scoperta di alcune delle più belle pagine di tutto il Settecento in musica.

Mercoledì alle 21 sarà l’occasione per ascoltare L’Estro Armonico, forse la più celebre raccolta di concerti di Antonio Vivaldi. Lo straordinario compositore riversò in essa tutta la fantasia, l’innovazione, l’estro appunto, che sempre caratterizzarono la sua musica, immediatamente riconoscibile e in grado di stupire il pubblico di allora come quello dei nostri giorni. Attraverso concerti per un solo violino solista, due e addirittura quattro violini solisti, Vivaldi esplora tutte le possibilità e l’eleganza dello strumento di cui è assoluto virtuoso.

L’appuntamento sarà presentato da una conversazione con il musicologo Bernardo Ticci, previsto alle 20 presso il Ridotto del Teatro per approfondire le particolarità del concerto che seguirà, così da poter meglio apprezzare e comprendere le mille sfumature che si celano dietro programmi così ricchi e affascinanti.

Le prenotazioni telefoniche sono possibili dalle 11 alle 13 al numero del Teatro Masini di Faenza (0546 21306); la biglietteria del Goldoni apre alle 20.

I prezzi vanno dai 3 euro per i bambini ai 12 degli adulti, in base ai settori.
Per l’ingresso valgono le regole del Green pass.

Il secondo appuntamento della rassegna, Il Mistero del Natale, in programma mercoledì 15 dicembre sempre alle 21, sarà interamente dedicato alla magia del Natale.

Accademia Bizantina, di recente votata come seconda migliore orchestra del mondo per il 2021 ai Gramophone Awards, è stata ricevuta lunedì 8 novembre a Roma dal ministro della Cultura Dario Franceschini.

Informazioni:
www.accademiabizantina.it