Il sindaco Massimo Isola e la dirigente del settore cultura Benedetta Diamanti nella Pinacoteca di Faenza
Il sindaco Massimo Isola e la dirigente del settore cultura Benedetta Diamanti nella Pinacoteca di Faenza

Si inaugura sabato 11 dicembre alle 17.45 dopo i saluti delle autorità

Sabato 11 dicembre 2021 la Pinacoteca di Faenza, l’istituto culturale più antico della città, riapre profondamente rinnovato sia negli allestimenti quanto nel percorso espositivo.  

A termine di un anno caratterizzato per tanta parte dai segni tristi della pandemia, Faenza intende mandare un forte segnale di ripresa ripartendo dalla valorizzazione del suo patrimonio culturale e restituendo alla pubblica fruizione uno dei suoi più importanti tesori.  

È una Pinacoteca davvero nuova quella che si appresta a rientrare a pieno titolo ed in posizione di prim’ordine nel panorama dell’offerta artistico-culturale della città, dopo un periodo di chiusura dedicato ad una rivisitazione importante dell’immagine generale del percorso espositivo.  

Paradossalmente il Covid ha offerto al museo una grande opportunità: sfruttando la situazione contingente e le opportunità che dalla stessa potevano scaturire, durante i mesi di chiusura che hanno coinciso in gran parte con le lunghe chiusure determinate dalla grave situazione sanitaria, negli spazi di via S. Maria dell’Angelo ha preso vita un prestigioso intervento di riallestimento ed una innovata ridefinizione di molti degli spazi espositivi del museo, già noti al pubblico. Un progetto impostato su una grande attenzione al visitatore ed ai canoni espositivi che oggi vengono maggiormente apprezzati anche nei più rinomati contesti metropolitani, che offre nuove opportunità per una visita decisamente rinnovata nel segno di una grande attenzione alla valorizzazione delle opere nell’obiettivo dichiarato di metterne in luce tutta l’intrinseca preziosità e di restituire alla visita la sua magica qualità esperienziale  respiro che oggi attraversa i rinnovati spazi espositivi vuol essere anche un intervento in grado di ridare impulso alla crescita della città, alla sua attrattività turistica e culturale; i tempi che viviamo orientano infatti i nuovi flussi turistici verso un mercato di prossimità, che sempre e più potrà valorizzare le alte potenzialità di un museo come la nuova Pinacoteca di Faenza, di questi meravigliosi musei delle piccole città italiane ad alto livello di qualità della vita. 

A partire dal 12 dicembre la Pinacoteca sarà aperta al pubblico ogni giorno, dal martedì alla domenica, per un totale di 24 ore settimanali. Dalla data della riapertura e fino al 6 gennaio 2022 la visita sarà gratuita per i residenti nel Comune di Faenza: la gratuità è un nostro modo di dire grazie alla città, di essere riconoscenti ai faentini per la pazienza con cui hanno saputo aspettare questo momento, per la magnifica resistenza culturale che questa città riesce ad esprimere. 

Inaugurazione sabato 11 dicembre. Alle ore 17 dopo i saluti delle autorità e presentazione del rinnovato percorso espositivo, alle 17.45 taglio del nastro e visita alle collezioni. Interverranno: Mauro Felicori, assessore alla cultura e paesaggio Regione Emilia Romagna, Giorgio Cozzolino, direttore Direzione Regionale Musei Emilia Romagna ed Eike Shmidt, direttore Galleria degli Uffizi Firenze. Il progetto di allestimento è dello Studio Lucchi e Biserni mentre l’immagine e la comunicazione è stata realizzata da Ivana Pantieri.

Orari di apertura: lunedì chiuso; martedì (10-12.30); mercoledì, giovedì e venerdì (15-18); sabato e domenica (10-12.30 e 15-18.30).