Giuseppe Gibboni

Il violinista Giuseppe Gibboni e la direttrice Oksana Lyniv con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna inaugurano la stagione sabato 12 febbraio alle ore 21 al Teatro Alighieri

Oksana Lyniv è la prima direttrice d’orchestra donna a ricoprire una carica di vertice in una Fondazione lirico-sinfonica italiana, il Teatro Comunale di Bologna.

Sarà lei, alla guida dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, insieme al Premio Paganini il violinista Giuseppe Gibboni, ad inaugurare al Teatro Alighieri la stagione “Ravenna Musica” dell’Associazione Marianisabato 12 febbraio 2022 alle ore 21.

Nata in Ucraina da genitori musicisti, Oksana Lyniv  a 16 anni  dirige la sua prima orchestra e si innamora di questa professione. Ha studiato direzione all’Accademia di Musica Lysenko di Lviv. Dopo varie esperienze, nel 2016 ha fatto la sua prima apparizione come direttrice ospite dell’Opera di Graz e l’anno dopo viene nominata direttore principale dell’Opera di Graz e dell’Orchestra Filarmonica di Graz, divenendo la prima direttrice donna ad occupare questa carica.

Questa nomina da inizio ad una brillante carriera internazionale costellata di successi. Fra le molte esperienze, Oksana è stata la prima donna nella storia del teatro a salire sul podio delle Bayreuther Festspiele.

Il violinista ventunenne Giuseppe Gibboni è il vincitore del 56° Premio Paganini, che dopo 24 anni torna nelle mani di un musicista italiano.

Dopo il diploma, a soli 14 anni Giuseppe Gibboni viene ammesso all’Accademia Stauffer di Cremona nella classe di Salvatore Accardo. Riceve il Diploma d’onore ai corsi di alto perfezionamento all’accademia Chigiana di Siena per poi frequentare il corso di Alto Perfezionamento all’Accademia Perosi nella classe di Pavel Berman. Attualmente studia al Mozarteum di Salisburgo. Accanto al premio Paganini, nella medesima competizione, Gibboni vince anche il premio speciale per la miglior esecuzione del Concerto di Paganini ed è proprio come interprete del Concerto per violino e orchestra n. 1 di Paganini che il giovane solista darà prova del suo talento.  

La seconda parte del concerto, sostenuto da La Cassa spa, sarà dedicata alla Sinfonia n. 4 “Romantica” di Anton Bruckner.

L’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna è nata nel 1956 come “Associazione Orchestra stabile di Bologna”. Per quasi un ventennio, il colore e lo spirito della compagine bolognese trovano nel magistero direttoriale di Sergiu Celibidache una formidabile opportunità di crescita con collaborazioni con interpreti del calibro di Arturo Benedetti Michelangeli, Nathan Milstein, Arthur Rubinstein. Quindi sul podio dell’orchestra bolognese si sono avvicendati direttori del calibro di Zoltán Peskó, Vladimir Delman, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Michele Mariotti.

Vendita biglietti presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, gli uffici IAT di piazza S. Francesco e Teodorico, tutte le filiali della Cassa di Risparmio di Ravenna, on-line dal sito www.teatroalighieri.org

Accesso obbligatorio al Teatro con green pass e mascherina FFP2.