La dott.ssa Federica Gonzato in visita agli scavi archeologici

Il sindaco Medri: “Lavoreremo insieme allo sviluppo del parco archeologico e allo sviluppo dell’area museale”

La dott.ssa Federica Gonzato Soprintendente ad Archelogia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna Forlì-Cesena e Rimini si è recata a Cervia ed in particolare ha visitato l’area degli scavi archeologici.

Ad accoglierla il sindaco Massimo Medri; l’assessore alla Cultura Cesare Zavatta; la dirigente al Settore Servizi alla Comunità e Sviluppo della Città del comune di Cervia, Maria Pia Pagliarusco; il Prof. Andrea Augenti, docente di Archeologia medievale dell’Università di Bologna, Dipartimento di “Storia, Culture e Civiltà”, direttore degli scavi nell’area della vecchia città; e Marco Cavalazzi MSCA Fellow dell’Università di Bologna. Insieme alla dott.ssa Gonzato i funzionari SAPAB Massimo Sericola e Kevin Ferrari.

La Soprintendente ha visitato gli scavi archeologici di recente realizzazione, la salina, il museo del sale e si è confrontata sui diversi aspetti relativi alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale locale.

È stata la prima visita ufficiale della dott.ssa Gonzato sul territorio cervese dalla sua nomina avvenuta a fine 2021. È stata un’occasione importante per presentare in modo più approfondito la realtà del territorio cervese sotto diversi punti di vista ed aprire la prospettiva a nuove idee e progetti di valorizzazione del territorio da realizzare in sinergia e collaborazione.

Il sindaco ha illustrato le attività in svolgimento ed i progetti in essere sull’area delle saline. Il prof. Augenti ha illustrato le attività di scavo e di ricerca avviate sul territorio cervese. La Soprintendente ha ascoltato con estremo interesse le varie proposte progettuali condividendone obiettivi e modalità operative e confermando il massimo sostegno della Soprintendenza per la loro realizzazione.

“Sono molto felice della visita della dott.ssa Gonzato – dichiara il sindaco Massimo Medri – Siamo concordi sulle potenzialità del nostro territorio sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista turistico. Lavoreremo insieme allo sviluppo del parco archeologico e allo sviluppo dell’area museale”