Il Sindaco Medri e l’Assessore alla Cultura Zavatta hanno incontrato Gloria Carbonara e Antonella Antonioli della Libreria Bubusettete di Cervia

Le librerie di qualità iscritte all’albo sono 47 nella Regione Emilia-Romagna e 5 in Provincia di Ravenna

Il Sindaco Massimo Medri e l’assessore alla cultura Cesare Zavatta hanno incontrato Gloria Carbonara e Antonella Antonioli della Libreria Bubusettete di Cervia.

La libreria è stata inserita nell’elenco nazionale delle librerie di qualità, che promuovono e sostengono la lettura.

Il Ministero della Cultura infatti ha pubblicato l’“Albo delle librerie di qualità” per il triennio 2021-2023, con decreto del 1 agosto 2022 firmato dal Direttore generale Biblioteche e Diritto d’Autore.

Nell’albo sono iscritte le librerie che hanno presentato domanda e aventi i requisiti stabiliti dal Ministero, fra cui svolgere da almeno tre anni un’attività economica di vendita libri corrispondente ad almeno il 60% del fatturato totale, in via permanente e continuativa; esporre nel punto vendita un assortimento congruo e diversificato di titoli rappresentativi dell’editoria italiana; svolgere un servizio di qualità che tenga conto della realizzazione di eventi culturali, programmati anche in considerazione della specificità del territorio.

La qualità del servizio inoltre è valutata anche sulla base della presentazione di libri a iniziative per avvicinare alla lettura bambini e ragazzi; dell’organizzazione di incontri nelle scuole; della collaborazione con le biblioteche del territorio e con circoli di lettura.

Le librerie di qualità iscritte all’albo sono 47 nella Regione Emilia-Romagna e 5 in Provincia di Ravenna.

La libreria Bubusettete in particolare ha un’ampia scelta di libri per la prima infanzia, bambini e ragazzi ed è gestita dalla titolare Gloria Carbonara, insegnante da 30 anni specializzata anche su bambini con difficoltà e Antonella Antonioli, libraia, bibliotecaria e lettrice appassionata.

Il Sindaco e l’Assessore alla Cultura si sono complimentati con Gloria e Antonella per dare prestigio alla cultura della nostra città e per la loro attività educativa e di stimolo alla lettura in particolare rivolta ai bambini e ragazzi.