(Foto: Gian Maria Pontiroli)

Il convegno internazionale è stata l’occasione per raccogliere idee e progetti per il futuro, partendo dall’elezione del direttivo per il prossimo biennio

Dopo due anni di appuntamenti online dovuto alla pandemia è tornato a incontrarsi in presenza l’Assemblea generale e il Congresso di Perspectiv, Associazione dei Teatri storici d’Europa che conta tra i suoi partner anche Faenza con il suo Teatro Masini. Ad ospitare il meeting internazionale, che si è svolto dal 6 al 9 ottobre, è stato il Comune di Sabbioneta, nel mantovano, che ospita il famoso Teatro dell’Antica la cui realizzazione è stata voluta nel 1558 da Vespasiano Gonzaga. Un’occasione di incontro ma anche di confronto sullo status e il ruolo dei teatri a cui hanno partecipato circa cinquanta relatori internazionali provenienti da tutta Europa e dagli Stati Uniti. Tra i partecipanti anche il Dirigente del Settore Cultura, Turismo, Sport e Politiche internazionali Benedetta Diamanti, che vi ha preso parte in virtù dell’iscrizione del Teatro Masini al network dei teatri storici.

L’agenda degli incontri e le lezioni dell’Assemblea Generale 2023-2024

La ‘quattro giorni’, dal titolo ‘Using the past to get into the future’, è stata scandita da un fitto calendario di incontri e workshop su tematiche legate ai teatri storici europei. I tavoli di lavoro si sono posti come obiettivo quello di raccogliere le sfide che il biennio di pandemia ha caratterizzato per il mondo dei teatri e degli spettacoli dal vivo nel periodo post covid, raccogliendo idee e spunti intorno alle iniziative necessarie per riportare il pubblico ai teatri, fino alla gestione e conservazione delle strutture e la possibilità di promozione e valorizzazione attraverso il digitale.

In occasione dell’Assemblea generale dell’Associazione, alla presenza dei soci, si è inoltra svolta l’elezione del direttivo per il biennio 2023/2024 che ha visto la riconferma di quello uscente: alla presidenza Mark Fox del Royal Theatre Drury Lane di Londra e alla vicepresidenza, oltre a Benedetta Diamanti del Teatro Masini di Faenza, Åsa Tillman del Drottningholms Slottsteater di Stoccolma. Si sono inoltre aggiunti all’associazione nuovi componenti tra i quali Silvia Ghilas del Teatro nazionale di Iasi in Romania e Peter Seibert, architetto responsabile dei teatri della Baviera a cui fa capo il Teatro di Bayreuth.

E’ stato naturalmente un piacere e un onore ricevere questa conferma di fiducia” spiega il Dirigente Benedetta Diamanti, riconfermata nel direttivo dell’associazione. “Nei due anni passati è stato un compito difficile svolgere al meglio il lavoro a causa della situazione pandemica e questa conferma alla vicepresidenza consente al Teatro Masini, gioiello architettonico del Neoclassico, di ottenere la giusta valorizzazione e visibilità anche sul piano europeo, all’interno di un network estremamente prestigioso, fianco a fianco con tutti i grandi teatri storici d’Europa”.