da sx: Milena Lega (ass. Tornianti), Fiorenza Pancino (ceramista), Niccolò Bosi (pr. Consiglio Faenza), Massimo Isola (sindaco Faenza), Elvira Keller (pr. Ente Ceramica), Morena Graziani (Morena Graziani presidente Lions club faenza lioness) e Matteo Zauli (diret. Museo Zauli)

Domenica 20 novembre, alle 18, al Ridotto del teatro Masini anche una selezione di pezzi realizzati al Mondial Tornianti 2022 e decorati per l’occasione dai ceramisti faentini. Il ricavato servirà a sostenere le iniziative dell’Ente Ceramica Faenza

Nella cornice del Ridotto del Teatro Masini, domenica 20 novembre alle 18, oltre 40 opere in ceramica, donate dai ceramisti faentini, verranno messe all’asta; tra queste anche una selezione di pezzi realizzati dai tornianti, italiani e stranieri, che hanno preso parte alla 35esima edizione del Mondial Tornianti il 3 e 4 settembre di quest’anno, nei giorni di Argillà Italia: cilindri e pezzi realizzati al campionato Esteta davvero unici, poi cotti, decorati e smaltati dai maestri faentini appositamente per l’Asta.

Il catalogo digitale è disponibile sui social e sul sito di Ente Ceramica Faenza dove sarà possibile vedere in anteprima le opere che saranno messe all’asta; battitore d’eccezione Matteo Zauli, grande conoscitore della ceramica faentina. Già dalle 17,30 le opere saranno visibili al Ridotto del Teatro Masini sorseggiando un aperitivo offerto da Lions Club Faenza Lioness.

Accanto alla Riunione Cattolica Torricelli, partner del progettodi Ente Ceramica Faenza ci sono l’Associazione Mondial Tornianti Gino Geminiani, organizzatore del Mondial Tornianti, che ha partecipato realizzando la prima cottura (i “biscotti”) dei pezzi del Mondial Tornianti, e il Gruppo Fotografia Aula 21, che ha realizzato le foto delle opere per il catalogo digitale.