Si tratta di un libro d’arte che racconta sette anni di cammini notturni

Due diversi incontri sullo stesso libro, su quella che si è rivelata un’inattesa esplorazione assieme al nonno Tonino, compagno di viaggio ideale in questo percorso nelle foreste casentinesi alla scoperta dei grandi alberi che popolano questa luogo di grande fascino.

Isacco Emiliani, fotografo e videomaker di 31 anni originario di Faenza, presenta agli studenti del Polo Tecnico e del Liceo di Lugo il suo libro: Ottantuno. Si tratta di un libro d’arte che racconta sette anni di cammini notturni compiuti con il nonno, Antonio Panzavolta, che lo ha accompagnato in molte delle sue camminate.

L’iniziativa è prevista giovedì 24 novembre, alle 9 nell’aula magna del Polo Tecnico e alle 11.50 nell’aula magna del Liceo, ed è promossa – in occasione della festa degli alberi- dall’assessorato all’Ambiente del Comune in collaborazione con il museo Baracca. All’iniziativa, oltre all’autore che espone il suo lavoro, in dialogo con gli studenti, partecipa l’assessora all’Ambiente Maria Pia Galletti.

Ottantuno è stato pubblicato quest’anno dalla casa editrice NutsForLife. Emiliani nel   2016 è stato autore del progetto autonomo e continuativo Arctic Visions, collana di fanzine che racconta le regioni artiche. I suoi lavori sono stati presentati in rinomati luoghi espositivi come l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Panoramic Festival di Barcellona e il MIC di Faenza.

Ottantuno vede la prefazione dell’etologa e antropologa inglese Jane Goodall, è stato realizzato in collaborazione con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e ha contributi critici a cura di Fabiola Triolo, Alessandro Bottacci e dell’artista di fama internazionale Mustafa Sabbagh. È un libro di oltre 250 pagine in serie limitata di 501 copie numerate e firmate, il 10% dei proventi del libro vengono destinati al Jane Goodall Institute e le carte selezionate per la realizzazione del libro sono certificate FSC® per la Gestione Forestale Responsabile.