due saranno gli appuntamenti aperti al pubblico

Bagnacavallo ospiterà dal 14 al 17 dicembre, la seconda edizione della “Piazza universale”, esperienza di alta formazione in campo letterario promossa dal Comune con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e diretta dai docenti Carlo Ossola (Collège de France), Domenico De Martino (Università di Pavia), Valerio Gigliotti (Università di Torino) e Giacomo Jori (Università della Svizzera Italiana). L’edizione 2022 ha per titolo “Quattro lezioni non americane” e si ispira al lascito di Italo Calvino, del quale nel 2023 ricorrerà il centenario della nascita.

Accanto ai seminari rivolti a dottorandi provenienti dall’Italia e dall’estero e ispirati alle “Lezioni americane”di Italo Calvino, due saranno gli appuntamenti aperti al pubblico, entrambi in programma venerdì 16 dicembre al Teatro Goldoni.

Alle 15.30 Carlo Ossola dialogherà con le studentesse e gli studenti dei licei di Lugo e Faenza in un incontro dal titolo“Il lascito di Italo Calvino per il XXI secolo”.

«Queste Quattro lezioni non americane si rivolgono al tempo presente e ai giovani – sottolinea Carlo Ossola, raffinato filologo e critico letterario fra i più illustri rappresentanti della cultura umanistica italiana nel mondo, tanto attraverso la sua posizione al Collège de France di Parigi quanto nella presidenza del Comitato nazionale per le celebrazioni del VII centenario dantesco. – Le restrizioni che ci sono imposte costringono, quotidianamente, a precisione e misura nelle scelte, ad un’arte dell’essenziale che non è privazione ma ricerca del centro, del fondamento, di maggiore forza e profondità, rispetto alla dispersione e frammentarietà dell’esperienza di cui soffre la società attuale. Ritroviamoci dunque nello spazio pubblico del pensare.»

In serata, alle 21, sempre il professor Ossola parlerà, con riferimento principale a Dante, del “Paesaggio dell’eternità”, secondo la felice formula del teologo e dantista Romano Guardini e con l’accompagnamento musicale di un quintetto d’archi di maestri e allievi della Scuola comunale di musica di Bagnacavallo gestita dall’associazione Doremi. A esibirsi in un programma classico ispirato alla serata saranno Sofia Vespignani, Marco Vinicio Conti e Francesca Piccinini (violini) accompagnati dai docenti Nicoletta Bassetti (viola) e Piergiorgio Anzelmo (violoncello).