Rinnovo del titolo di “Città che legge” e adesione alla “Carta di Milano delle biblioteche: per un servizio bibliotecario, equo, sostenibile, inclusivo 

Il Comune di Lugo continua il percorso di valorizzazione della propria vocazione nella promozione della lettura.

Nelle scorse settimane dal Centro per il libro e la lettura è arrivato il riconoscimento della qualifica di “Città che legge”: un titolo che promuove e valorizza quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. Lugo ha ottenuto la qualifica biennale 2022-2023 grazie al ricco tessuto di attività che concorrono a sviluppare la cultura del libro e della lettura; nello specifico, la presenza di un Sistema Bibliotecario Urbano che consta di tre biblioteche pubbliche (la biblioteca Trisi, la biblioteca Baioni di Voltana e la biblioteca del centro sociale Il Tondo); tre librerie (Alfabeta, Librerie.Coop e Momomanga), un festival letterario (ScrittuRA festival); essere firmatario del Patto per la lettura della provincia di Ravenna; partecipare con costanza alle attività di promozione promosse dal Ministero della Cultura e dal Centro per il libro e la lettura come “Il maggio dei libri”.

Negli stessi giorni, l’importanza delle biblioteche quali strumento d’elezione per la diffusione della lettura e la promozione culturale territoriale è stata ribadita dalla Giunta con l’adesione alla “Carta di Milano delle Biblioteche: per un servizio bibliotecario, equo, sostenibile, inclusivo”, un documento di policy concepito dagli assessori alla cultura delle principali città italiane e offerto alla condivisione di tutti gli amministratori locali per rilanciare il ruolo delle biblioteche e potenziarne i servizi.

In contemporanea, la biblioteca Trisi ha prodotto una serie di manifesti, affissi sui muri esterni alla biblioteca, nella prosecuzione di largo Balilla Pratella verso via Amendola, che riprendono la grafica e le sette direttrici del progetto di candidatura di Lugo a Capitale italiana del Libro 2023. Un modo per ricordare che il percorso prosegue, con nuove azioni di coinvolgimento per tutti i cittadini. Una copia di ogni manifesto è esposta all’ingresso della Biblioteca, dove ricordiamo che in questi giorni è in corso una Lotteria di Natale dedicata proprio alla candidatura.

Per partecipare, ogni lettore può scrivere un messaggio di buon auspicio per la candidatura di Lugo Capitale del Libro 2023, e consegnarlo al personale della biblioteca, fino al 30 di dicembre. Alla consegna del messaggio verrà rilasciato un biglietto che permetterà di concorrere all’estrazione dei dieci premi della lotteria il prossimo 2 gennaio 2023 e consegnati il successivo lunedì 9. Il messaggio può contenere: una proposta per attività da inserire nel programma di Lugo Capitale del Libro, un consiglio di lettura, una frase che vi ha particolarmente colpito esplorando le pagine di un libro letto, un suggerimento per migliorare i servizi della nostra biblioteca, una dichiarazione d’amore per lettura in forma di pensiero o disegno.