Domani, mercoledì 28 dicembre, alle 18, il primo concerto della rassegna di musica gospel

Sarà la formazione italiana Goodwind & The Spiritual Gang ad aprire domani, mercoledì 28 dicembre, alle 18 in piazza del Popolo la quarta edizione di Christmas Soul, la rassegna di musica gospel che arricchisce le feste natalizie di Ravenna, promossa da Comune di RavennaSpiagge Soul e Fondazione Ravenna Manifestazioni, in programma fino all’1 gennaio, con quattro concerti gratuiti tra piazza del Popolo e teatro Alighieri.

Quello che si esibirà domani è un quintetto, che proporrà un profondo viaggio musicale fra spiritual, gospel & Christmas song. La formazione è guidata da Chiara Luppi, Stevie Biondi e Luca Bright (tre fra le più note voci nel panorama pop-soul italiano) e orchestrata dagli arrangiamenti del maestro Michele Bonivento all’organo Hammond e da Carmine Bloisi alla batteria.

Chiara Luppi è una “cant-a-ttrice” di origine italo-armena. La voce è dolce e potente, ha studiato canto, piano, teatro esibendosi con artisti come Larry Ray (The Temptations), Ronny Jones, James Thompson, Vincent Williams, Mario Biondi, Alberto Fortis, Alan Sorrenti, Umberto Tozzi, Alexia, Dr. Feelx (Chiambretti Night). È voce di sigle televisive e tantissimi spot nazionali.

Stevie Biondi cresce in una famiglia di musicisti: la nonna cantava in teatro e per la Eiar (la futura Rai), il padre Giuseppe, in arte Stefano Biondi, era un cantautore molto noto in Sicilia e il fratello Mario Biondi è un cantante, autore, arrangiatore e produttore di fama internazionale con cui collabora stabilmente.

Luca Bright, nato a Recife (Brasile) è un vocalist dal timbro vocale ricco di sfumature che riportano alla memoria la grande tradizione soul. Supportato da una profonda conoscenza tecnica e da un temperamento esplosivo, Bright si sta facendo apprezzare nel panorama musicale europeo.

Michele Bonivento, produttore e tastierista, ha al suo attivo oltre 70 album e una ventennale esperienza live con artisti prestigiosi come Dana Gillespie, Jan Harrington, Cheryl Porter, Joyce Yuille, Ronnie Jones, Vincent Williams, Carl Verheyen, Ian Siegal, Louisiana Red, Tino Gonzales.

Carmine Bloisi è fra i più solidi batteristi italiani, ha suonato con i grandi maestri del blues come Robben Ford, John Mayall, Peter Green, Brian Auger, Rudy Rotta e molti altri.