Radio on air (foto di repertorio shutterstock)
(Shutterstock.com)

Martedì 20 giugno, ad “Ubuntu officina formativa”, nell’orto botanico della città bizantina, alle 17, verrà inaugurato “PodDARE. Da Ravenna al mondo”, spazio multiculturale, multilingue, giovane e creativo

Nella giornata di martedì 20 giugno, in occasione della giornata mondiale del rifugiato, ad “Ubuntu officina formativa”, nell’orto botanico di Ravenna, alle 17, sarà presentato “PodDARE. Da Ravenna al mondo”, uno spazio multiculturale, multilingue, giovane e creativo che raccoglie storie, approfondimenti, racconti, esperienze e punti di vista da ascoltare e da creare. Più specificatamente, come affermato in una nota, si tratta della piattaforma di podcasting del Comune di Ravenna. 

Nata come sperimentazione nell’ambito del progetto dal titolo “Dare”, finanziato dall’Unione Europea con “Uia-Urban innovative actions”, prosegue la nota, la piattaforma “PodDARE” si è rivelata uno strumento innovativo e dalle grandi potenzialità. Adesso, infatti, è popolata da podcast ideati e prodotti da giovani ravennati nell’ambito di diversi laboratori e progetti. Al momento sono otto le rubriche ospitate dalla piattaforma, che affrontano temi diversi, attuali e stimolanti. Geografia, storia, cultura, geopolitica e attualità, ma anche viaggi, giochi di ruolo, opportunità, storie ed esperienze di vita. Sono questi alcuni dei contenuti che si possono trovare sulla piattaforma di broadcasting, uno spazio in costante evoluzione ed aperto a nuove idee, proposte e contributi che desidera entrare nel piano di arricchimento formativo del territorio del Comune di Ravenna.

“PodDARE”, continua la nota, è un percorso plurale e partecipato, che ha coinvolto tanti soggetti, tra cui “Centro Europe direct della Romagna”, “Casa delle culture”, l’associazione “Asja Lacis” e “Librazione”, “Cidas” e “Sol.co”, tutte e tre cooperative sociali, è che è stato portato avanti, in primis, da Informagiovani, ente che ospita e che coordina le attività di podcasting collaborando con sempre nuove realtà del territorio, concretizzando un percorso rivolto alle giovani generazioni che, attraverso il podcast, uno strumento digitale che si sta sempre più affermando, favorisce la socializzazione e l’acquisizione di competenze digitali avanzate.

Una sperimentazione nata in darsena a Ravenna, aggiunge la nota, che è diventa un percorso di innovazione sociale e che conferma come la rigenerazione urbana sia un’operazione complessa che deve coinvolgere le giovani generazioni anche con modalità nuove, per raccontare la città e per raccontarsi come comunità cosmopolita.

L’appuntamento di martedì 20 giugno, sarà un momento festoso e di condivisione tra tanti giovani. Rilevante è stato il coinvolgimento dei ragazzi dei progetti “Sai”, in particolare minori stranieri non accompagnati, che hanno trovato nel podcast uno strumento di espressione, ma soprattutto uno spazio di incontro e di condivisione con altri coetanei. Infine, il progetto “PodARE”, sviluppato su “spreaker” e disponibile sulla piattaforma musicale digitale Spotify, ospita, al momento, otto podcast, creati da gruppi di adolescenti e di giovani nell’ambito di diversi iniziative, di seguito elencati e brevemente spiegati:

  • Barbabietole da zucchero, podcast geo-storico che racconta, in ogni episodio, un diverso Paese del mondo. Geografia, storia e politica, ma anche cultura, tradizioni e curiosità, raccontate anche grazie al prezioso contributo di ragazze e di ragazzi originari dei luoghi esplorati. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/barbabietole-da-zucchero 
  • Nice to meet you, podcast nato dal laboratorio di auto-narrazione coordinato da “Asja Lacis aps”. Ragazze e ragazzi dal mondo si incontrano a Ravenna e raccontano la propria storia e le proprie esperienze di vita che li legano alla città. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/nice-to-meet-you_5 
  • “PodDARE” live, podcast che esplora e che racconta la darsena di Ravenna attraverso eventi e progetti che vi si svolgono, intervistando chi vi partecipa e chi li organizza. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/poddare-live 
  • Concrete, podcast che tratta di muri fisici, vecchi e nuovi, costruiti nei Paesi del mondo, ma anche di muri e di barriere mentali. Tramite le voci dei protagonisti si partirò dal limes romano, fino ad affrontare uno dei più grandi muri, ossia l’indifferenza. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/concrete_1
  • The strange-Piume di Pavone, podcast che unisce il gioco di ruolo alla voce di chi lo vive. Ambientato nella darsena di Ravenna odierna, una storia che porta alla luce i misteri e il soprannaturale di quella che i pochi risvegliati chiamano l’anomalia. Perché ti sei ancora voltata di spalle? Cos’hanno visto i tuoi occhi? Che cosa nasconde il quartiere? Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/the-strange-piume-di-pavone 
  • EUspresso: conversazioni sull’Europa, a cura del “Centro Europe direct della Romagna” insieme al campus di Ravenna dell’università di Bologna. Politica, geopolitica, economia e storia. Il punto di vista degli esperti sull’Europa di ieri, di oggi e di domani. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/euspresso 
  • A trip to Europe, l’Unione Europea raccontata da chi ha vissuto la storia recente dell’Europa e da chi, viaggiando, quella storia la sta costruendo attraverso le parole dei volontari “YouRope”. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/a-trip-to-europe 
  • Stories from afar, a cura del Comune di Ravenna e di “Cidas” e “Sol.co”, entrambe cooperative sociali, podcast multilingue, multiculturale e multi punti-di-vista, che vuole dare spazio a chiunque abbia una storia e voglia raccontarla. Storie da lontano che sono vicine agli ascoltatori, storie da lontano che avvicinano gli spettatori. Storie da lontano che lontano portano l’ascoltatore, eppure così vicini alla voce di chi le racconta. Per ascoltarlo è necessario visitare il sito web www.spreaker.com/show/stories-from-afar