All’interno oltre agli eventi principali del territorio, una sezione dedicata all’emergenza alluvione

È disponibile online ed è in distribuzione in questi giorni nei principali punti informativi del territorio l’edizione 2023 di «Bassa Romagna mia – esperienze da vivere», la brochure di promozione territoriale pensata per raccontare la Bassa Romagna e i principali eventi che la caratterizzano nel periodo estivo.

La brochure è concepita per offrire al visitatore un rapido strumento per individuare non solo i principali e più suggestivi eventi della Bassa Romagna, ma anche i luoghi più caratteristici e adatti per trascorrere il tempo libero.

Oltre a una breve presentazione turistica del territorio, le prime pagine sono dedicate ai musei e alcuni degli itinerari tematici, tutti disponibili online, tra cui i nuovi «Rocche e Torri», «la Bassa Romagna per le Famiglie» e «Motori», che possono essere un interessante spunto per scoprire il territorio seguendo le proprie passioni e interessi.

«La brochure giunge alla sua sesta edizione consecutiva nonostante nel 2020 sia stata trasformata in “edizione speciale” dedicata agli itinerari dato che gli eventi erano tutti sospesi a causa del covid. Anche in questa difficile primavera siamo stati sul punto di non realizzarla – ha dichiarato Nicola Pasi, sindaco referente per il Turismo dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna – ma ancora una volta la voglia di ripartenza che contraddistingue la Romagna ha avuto il sopravvento. Quasi tutte le iniziative sono state confermate o al più rimodulate a seguito dell’emergenza e soprattutto sono contraddistinte da un carattere solidale a sostegno delle comunità più colpite».

Il cuore delle esperienze da vivere sono infatti gli eventi a partire da Popoli Pop Cult Festival a Bagnara di Romagna ai nastri di partenza questa sera, poi l’Arena delle Balle di Paglia a Cotignola, la Festa di San Michele a Bagnacavallo, il Lugo Vintage Festival solo per citarne alcuni. Non poteva certo mancare «Elementi», la rassegna itinerante dedicata a sperimentazioni artistiche e musicali, curata dalle associazioni MAGMA e MU, che giunge alla seconda edizione in Bassa Romagna e che vedrà tre eventi, il primo il 14 luglio all’Aeroporto di Lugo – Bagnara di Romagna, il secondo il 13 agosto ad Alfonsine e l’ultimo a Conselice, uno dei Comuni più colpiti dall’alluvione, in corso di riprogrammazione poiché doveva essere il primo evento della rassegna.

«L’emergenza non è finita – conclude Pasi -. ma le comunità trovano la forza di andare avanti anche nella condivisione della bellezza, dell’arte, della natura e della convivialità. Il nostro territorio ha sofferto molto, ma venire a trovarci per trascorrere qualche giornata a scoprirlo, è il miglior modo per sostenerlo».

All’interno della Brochure è presente anche una pagina dedicata all’emergenza alluvione, con le informazioni e gli estremi per effettuare le donazioni.

La brochure, stampata in 20mila copie, sarà distribuita come gli anni scorsi in oltre duecento strutture ricettive della riviera romagnola e nei punti informativi e IAT dei Comuni limitrofi ed è scaricabile online.

«Bassa Romagna mia – esperienze da vivere» è stata realizzata grazie ai finanziamenti della Destinazione Turistica Romagna secondo il progetto di promozione turistica di interesse locale per la valorizzazione e promozione del marchio di destinazione.

Per restare aggiornati sugli eventi in Bassa Romagna è possibile anche vistare le pagine Facebook e Instagram dell’Unione, o consultare i siti www.labassaromagna.it e www.bassaromagnamia.it.