I racconti sono pubblicati sul sito istituzionale

Lunedì 17 luglio il chiostro delle Cappuccine di Bagnacavallo ha ospitato la premiazione dell’edizione 2023 del concorso letterario “Il racconto in 10 righe”, promosso dalla Biblioteca comunale Taroni. I racconti, che si sono distinti per originalità e creatività, si sono dipanati sulla base dell’indicazione data dal titolo, “Topo di città”, che ha preso spunto dalla più nota favola di Esopo.

Il primo classificato nella categoria over 14 è stato Andrea Cavallini da Bologna, mentre è risultato vincitore della categoria under 14 Romeo Guidi da Bagnacavallo.

La serata, ultima del Bibliocaffè 2023, è stata condotta da Federico Savini, giornalista e membro della giuria e introdotta dalla responsabile della biblioteca Patrizia Carroli.

I vincitori sono stati premiati con libri.

Quarantacinque sono stati i partecipanti per la categoria over 14, provenienti dalle province di Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Ferrara.

Dieci sono stati invece i racconti per la categoria under 14 con una netta prevalenza di giovani scrittrici (otto su dieci), provenienti da Bagnacavallo, Lugo e Fusignano.

Il concorso era rivolto ai residenti nella regione Emilia-Romagna.

La giuria era composta da Ylenia Greco (bookblogger), Simona Minzoni (insegnante), Martina Piacente (operatrice culturale), Davide Caroli (direttore del centro culturale Le Cappuccine) Gianni Gozzoli (podcaster), Federico Savini (giornalista) e Valerio Succi (bibliotecario e poeta).

La classifica finale ha visto prevalere come anticipato nella categoria over Andrea Cavallini da Bologna con il racconto “Nuvolari”, seguito da Juan Pablo Pozo Hernandez da Bagnacavallo con “Storia naturale di fashion victim” da Francesco Chiari da Faenza con “Quel che hai sarà dato” e Sergio Benedetti da Bagnacavallo con “Filiale 515”, terzi classificati ex aequo.

Il giovane Romeo Guidi da Bagnacavallo si è imposto nella categoria under 14 con il racconto “Bagna regna”.

Sono stati inoltre segnalati dalla giuria i racconti “Romantica” di Daniele Dari da Faenza e “Ivan” di Andrea Gamberini da Bologna.

Ogni giurato ha poi espresso una singola preferenza che è andata ai racconti di Marco Ferrari da Ravenna, Antonio Laurino da Bologna, Maria Lanzillo da Lugo, Lella Borghesi da Villanova di Bagnacavallo, Manuela Volturo da Faenza, Achille Randi da Bagnacavallo e  Mario Mazzotti da Bagnacavallo.

I racconti sono pubblicati sul sito istituzionale www.comune.bagnacavallo.ra.it.