Dalla Regione Emilia-Romagna il sostegno all’iniziativa di valorizzazione e divulgazione della memoria e della storia del Novecento

Il Comune di Alfonsine si è aggiudicato un contributo regionale per la realizzazione del progetto «Qrcode – Mosaico di memorie». 

Il progetto è stato finanziato nell’ambito della legge regionale numero 3/2016 sulla memoria del Novecento e la promozione delle attività inerenti. Tra gli enti locali che hanno presentato domanda di contributi per il 2023, solo cinque potranno beneficiare del contributo e Alfonsine si è classificata al secondo posto, ottenendo dalla Regione 8.300 euro sui 23mila previsti per la realizzazione del progetto. 

La proposta, avanzata dal Comune di Alfonsine e dall’associazione culturale «Dis-ordine dei cavalieri della Malta e di tutti i colori» in collaborazione con altre associazioni del territorio, prevede la creazione di un percorso di memoria in ambito cittadino utilizzando QRcode realizzati in mosaico, che rimandano alle vicende locali del Novecento, segnalando luoghi, eventi e storie, anche famigliari. «Per la comunità alfonsinese, che in seguito ai danni della guerra ha perso completamente gli edifici storici e ha dovuto spostare l’abitato sul lato opposto del fiume Senio, questo progetto rappresenta un esercizio di memoria di particolare valore – sottolinea il sindaco Riccardo Graziani -. Saranno impiegati il sistema dei Qr code assieme con la realtà virtuale, con l’uso della tecnica musiva sul territorio, per un percorso di ricerca e memoria che unisca passato e presente in maniera trasversale a tutte le generazioni e anche ai nuovi cittadini. Si tratta pertanto di un progetto di condivisione, trasmissione ed inclusione».

Tra gli obiettivi del progetto ci sono il sostegno allo studio, alla ricerca e alla raccolta di testimonianze sulla storia del Novecento in Emilia Romagna e la promozione di iniziative culturali, didattiche e formative sulla storia locale, coinvolgendo anche i ragazzi delle scuole di Alfonsine.