Un violino per ricordare Renato Antonellini

Venerdì 8 dicembre, al Teatro Goldoni di Bagnacavallo, Roberto Noferini al violino, Chiara Cattani al cembalo e il Faventia Ensemble proporranno alle 16 il concerto “Note d’autunno… aspettando il Natale”, eseguendo Le Quattro Stagioni di Vivaldi grazie anche a uno strumento musicale particolarmente prezioso.

Organizza la Pro loco di Bagnacavallo con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna nell’ambito delle iniziative di “Bagnacavallo d’inverno”.

«Sarà un 8 dicembre particolare quest’anno a Bagnacavallo – sottolinea Marisa Fontana, presidente della Pro loco di Bagnacavallo – che vuole predisporre a un Natale sereno e ben augurante, come solo la musica per violino può fare. E si tratta di un violino davvero speciale. Il maestro Roberto Noferini, infatti, accompagnato dal maestro al cembalo Chiara Cattani e dai Faventia Ensemble, suonerà per la prima volta uno strumento costruito dal noto liutaio Tullio Bassi a partire da un pezzo di legno accuratamente scelto da Renato Antonellini e dimenticato in solaio per tanti anni dopo la sua scomparsa. Renato Antonellini è stato l’anima e l’organizzatore della Rassegna nazionale biennale di liuteria che, tra gli anni Sessanta e i Novanta, aveva portato Bagnacavallo a essere seconda solo a Cremona per questa disciplina.

Un violino per ricordare Renato Antonellini – conclude Marisa Fontana – ma anche i fasti della rassegna di liuteria da lui ideata che ha lasciato al Comune una splendida collezione d’archi recentemente restaurata e resa visibile grazie al Lions club Bagnacavallo.»

Per chi lo desidera lo spettacolo sarà preceduto da una visita guidata al teatro (venti posti su prenotazione: 389 1189850 oppure 375 6252689) e seguito da un aperitivo con sorpresa, offerto da Terre Cevico, al ridotto del Teatro, tra i violini della collezione comunale.

Prenotazioni dalle 17 alle 19 al 375 6252689 o passando alla sede della Pro loco in via Mazzini 55 a Bagnacavallo.