Al Private Banking della Cassa di Ravenna la cerimonia di benedizione dell’Arcivescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni

La benedizione di Sua Eccellenza Monsignor Lorenzo Ghizzoni, Arcivescovo Metropolita di Ravenna-Cervia, ha ufficialmente inaugurato oggi, sabato 16 dicembre, l’esposizione del tradizionale Presepe Storico della Cassa di Ravenna al Private Banking (ex Bubani) di piazza del Popolo 30 a Ravenna, durante la cerimonia alla quale hanno preso parte il Presidente della Cassa di Ravenna Antonio Patuelli, il Vice Presidente Vicario Giorgio Sarti, il Direttore Generale Nicola Sbrizzi, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Ernesto Giuseppe Alfieri e altri Amministratori e Dirigenti del Gruppo La Cassa di Ravenna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Il Presepe è una straordinaria opera d’arte composta da statue e gruppi realizzati a mano, curati nei dettagli e rappresentanti oltre alla Natalità anche gli antichi mestieri del Settecento, magnificamente impersonati dalle figure dei venditori, dell’acquaiola, dei lavoratori dell’osteria, dei venditori di caldarroste. La cura dei dettagli, le espressioni vissute e intense dei personaggi, le azioni inscenate dai gruppi di statue rendono questa opera d’arte mirabile, appuntamento immancabile per i ravennati nel pieno centro della Città e meta per tantissimi turisti ospiti di Ravenna in questi giorni che hanno la possibilità di visitare il Presepe Storico a ogni ora e in qualsiasi giorno della settimana.
L’esposizione è arricchita, grazie alla competenza ed all’esperienza del curatore Lino Venturi, anche da altri presepi dei collezionisti Sergio Minghetti e Patrizia Ravagli (che possiedono circa 430 presepi nella propria collezione privata) e di Claudio Gasperi, visitabili anche all’Agenzia 1 della Cassa di Ravenna, sotto i portici nella stessa piazza del Popolo.

Il Presepe Storico, proveniente dalla collezione dell’antica Bottega di restauro d’Arte Presepiale ‘Cantone & Costabile’ di Napoli, è costituto da pezzi unici che ancora oggi rappresentano l’immutato stupore e la forza espressiva della Natività: il Presepe è interamente di proprietà della Cassa di Ravenna e resterà esposto anche oltre il periodo delle Festività Natalizie in pieno centro a Ravenna.