Al medico ravennate anche i complimenti del Sindaco, lui risponde: “Un onore, la versione provinciale di Sinner e Mattarella”

Si ferma purtroppo all’ultima puntata prima della finale la corsa a MasterChef Italia 13 di Niccolò Califano, il giovane medico ravennate che fin dall’inizio del più famoso cooking show di Sky Uno aveva impressionato sia per le sue qualità in cucina, sia per la sua particolare personalità, sempre pronto allo scherzo e all’auto ironia.

Ancora una volta, nella puntata di ieri, 22 febbraio, Niccolò era partito forte, vincendo la Mistery Box e guadagnandosi i complimenti dei tre giudici, Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. Fatale al ravennate invece il Pressure Test a base di lithops, una pianta sasso.

L’eliminazione di Niccolò a un passo dalla finale ha fatto grande scalpore sui social, anche perchè il giovane medico era tra i personaggi più apprezzati dal pubblico, soprattutto grazie al suo senso dell’umorismo un po’ “black”. Per lui grande affetto anche da parte dei giudici: “Ti auguriamo il meglio, a te e ai tuoi clienti”.

Foto da FB MasterChef

“Sarei un ipocrita a dire che non sono contento – ha commentato al termine della puntata -. È stato un percorso stupendo. Continuerò sicuramente a cucinare, perché non voglio morire di fame”.

Per il giovane medico, che ad oggi lavora presso il CAU di Ravenna, anche i complimenti del Sindaco, Michele de Pascale, che sul proprio profilo social ha commentato: “Bravissimo Niccolò!! Hai dato il meglio di te in ogni piatto dimostrando la tua passione e facendoci divertire e viaggiare con la tua cucina in questo tuo percorso a Masterchef Italia 13! Continua a far sorridere le persone con i tuoi piatti!”.

La risposta di Niccolò su Instagram: “Signor Sindaco ahahah… è stato un onore. La versione provinciale di Sinner e Mattarella”.