Sabato 9 marzo le novantanove biografie di donne della scrittrice Daniela Musini. Domenica 17 marzo il film muto del 1917 Rapsodia Satanica con Lyda Borelli

Nel mese di marzo la Rocca Sforzesca di Bagnara di Romagna ospiterà la rassegna intitolata «Le immortali. Dive e divine», con due appuntamenti.

Sabato 9 marzo alle 16.30 sarà ospite la scrittrice Daniela Musini in dialogo con Lisa Emiliani in un incontro dal titolo «Le immortali: 99 donne che hanno conquistato il mondo», che avrà come protagonista il suo trittico letterario edito da Piemme, Le MagnificheLe Indomabili e Le Incantatrici che racchiude appunto novantanove biografie di donne di tutti i tempi che con le loro scelte, le loro capacità e il loro coraggio si sono guadagnate l’immortalità.

Daniela Musini è scrittrice, attrice, drammaturga e pianista ed esplica la sua poliedrica attività artistica in tutto il mondo, partecipando altresì a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive targate Rai e Mediaset. È acclamata interprete dell’opera di d’Annunzio e delle figure di Eleonora Duse e di Maria Callas, ha allestito i suoi recital in Italia e all’estero. Per la sua attività artistica e per i traguardi raggiunti le sono stati conferiti 39 premi letterari nazionali e internazionali e 19 premi alla carriera.

La presentazione sarà contornata da un percorso iconografico dedicato alle fascinose «Dive e divine» della Belle Époque, fotografate e ritratte dai più importanti artisti dell’epoca; la mostra sarà visitabile fino al 24 marzo, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Domenica 17 marzo alle 16 sarà la volta di Rapsodia Satanica, il film del 1917 musicato da Pietro Mascagni con la diva del cinema muto Lyda Borelli. Intervengono l’assessora alla Cultura Daniela Pini per il museo «Pietro Mascagni» e la storica dell’arte Lisa Emiliani.

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita. Per ulteriori informazioni scrivere a museodelcastello@comune.bagnaradiromagna.ra.it.

Gli appuntamenti sono ideati dalla cooperativa «Il Mosaico» con il patrocinio del Comune di Bagnara di Romagna.