La rassegna solidale e green del Ravenna Festival fa il pieno di adesioni: tutto esaurito per Vinicio Capossela a Faenza, cambiano luogo i concerti di Daniele Silvestri e Moder e Murubutu

A meno di un mese dall’apertura delle iscrizioni agli eventi, sono già più di ventimila gli spettatori registrati per Romagna in fiore, la speciale rassegna dall’anima solidale e green che Ravenna Festival dedica ad alcune delle località più duramente colpite dall’alluvione del 2023. L’entusiastica e calorosa risposta del pubblico conferma il valore di un’iniziativa mirata a coniugare musica e natura, ospitalità ed ecosostenibilità in territori dal grande patrimonio naturale e culturale.

Se per l’appuntamento di apertura del 10 maggio – previsto a Faenza con Vinicio Capossela e Don Antonio – è già stata raggiunta la capienza massima permessa dal luogo di spettacolo (l’ex colonia di Castel Raniero), è ancora possibile registrarsi agli altri sette eventi gratuiti in programma fino al 2 giugno. Per consentire una più ampia partecipazione al concerto di Daniele Silvestri di domenica 26 maggio, l’evento è stato spostato in località La Torraccia a Ravenna, nei terreni della cooperativa C.A.B. TER.RA.

Sabato 25 maggio Moder e Murubutu ci attendono invece all’Abbazia di S. Ellero che si raggiunge dal borgo di Galeata; saranno preceduti dalla cantante Luisa Cottifogli e dal violoncellista Enrico Guerzoni, che alle 14 e alle 15 propongono Il Santo guaritore, un viaggio tra musica sacra e popolare. Aggiornamenti e informazioni utili sui singoli eventi saranno comunicati agli iscritti tramite email all’indirizzo indicato al momento della registrazione.

Da Faenza a Riolo Terme, da Brisighella e Modigliana a Tredozio, Galeata, la Torraccia presso Ravenna, Conselice, Sarsina: una mappa di luoghi (e comunità) che Ravenna Festival visita in quattro fine settimana consecutivi, per un totale di otto appuntamenti pomeridiani – tutti alle 16 tranne il primo previsto per le 18 – in spazi all’aperto di valore paesaggistico e storico. Tutti i luoghi di spettacolo scelti sono raggiungibili solo a piedi o in bicicletta dalle aree designate, riproponendo quindi la formula del concerto trekking già parte della tradizione del Festival. Tra splendide vedute e sentieri storici, partendo da preziosi borghi e seguendo le antiche orme dei pellegrini, superando qualche salita e prendendosi il tempo di assaporare il cammino, si raggiunge il luogo dell’appuntamento. Qui, senza ingombranti palcoscenici o luci artificiali, senza sedie o posti assegnati, l’esperienza dello spettacolo dal vivo è differente, ma non per questo meno emozionante – anzi!

Gli appuntamenti sono possibili grazie alle aziende sostenitrici che stanno scegliendo di “adottare” questi territori feriti. La rassegna è organizzata da Ravenna Festival, Provincia di Ravenna e Provincia di Forlì-Cesena, in collaborazione con i Comuni delle località interessate e grazie all’energia verde di Tozzi Green, che fornisce le batterie ricaricabili che alimentano la minima amplificazione. Trail Romagna è partner organizzativo del progetto.