Quattro spettacoli ironici con nomi di spicco

Prosegue il cartellone teatrale al Centro Civico Gino Pellegrini di Conselice, con una nuova rassegna composta da 4 appuntamenti suddivisi nei mesi di maggio e giugno che abbiamo chiamato “PRIMAVERA A TEATRO”. “Primavera” perché la primavera è simbolo di rinascita, di speranza e di futuro. “A teatro” perché il teatro è apertura, non va confinato in una sola stagione o luogo canonico.

Quattro spettacoli ironici con nomi di spicco del panorama italiano quali Paolo Rossi, Gene Gnocchi, Vito e il duo Marco Dondarini e Davide Dalfiume. Si parlerà di una grande quantità di argomenti, dai temi scottanti di attualità, alla politica, passando per la nostra ossessione per il cibo per arrivare a parlare di costume, per stimolare divertimento e intrattenimento, ma anche considerazioni e riflessioni. Ridere è una cosa seria e serve a fare veicolare i messaggi in modo trasversale e più incisivo sempre con leggerezza e divertimento.

Ecco gli spettacoli in programma.

SABATO 11 MAGGIO 2024 ORE 21.15

GENE GNOCCHI in

IL NULLA

di Gene GnocchiLuca FoisMassimo Bozza e Cristiano Micucci
con Gene Gnocchi
e con Diego Cassani musicista

Gene Gnocchi porterà in scena il Partito del Nulla per dare vita a uno spettacolo che più che un incubo potrebbe essere una vera e propria previsione. In un’ora e mezza Gene ce ne ha per tutti, dai politici agli uomini di spettacolo, dai colleghi comici ai cantanti. Uno spettacolo di satira politica che, al grido di “Lavorare meno, Lavorare voi”, porta in scena la rappresentazione della politica italiana che spesso promette di tutto per arrivare al niente. L’Italia vista da un rappresentante del nulla, che non manterrà alcuna promessa, ma che almeno ha il garbo di avvisare prima i potenziali elettori. I leader della politica italiana vengono passati in rassegna uno dopo l’altro sotto la lente comica di Gene Gnocchi che non farà prigionieri. In scena una specie di “Leopolda dei poveri” che la pandemia e la crisi energetica non hanno eliminato fino ad arrivare ad azzerare quanto fatto finora, fare tabula rasa per lasciare un foglio bianco alle nuove generazioni. Una parodia spietata della politica del nostro paese, uno show politicamente scorretto che fa il verso a quello che viviamo tutti i giorni per farcelo vedere in modo più lucido e consapevole.

SABATO 25 MAGGIO 2024 ORE 21.15

VITO in

L’ALTEZZA DELLE LASAGNE

Monologo di sopravvivenza gastronomica

di Francesco Freyrie e Andrea Zalone

assistenza drammaturgica/regia Daniele Sala

assistente Mattia Angiola

fotografie Giovanni Bortolani

produzione Cronopios Srl

Perché è scomparsa la rucola e siamo invasi dall’avocado?

Chi ha deciso che non serve più la mezzaluna?

Cosa ha trasformato il semplice gesto di nutrirsi in una nuova religione?

Da quando l’uomo ha smesso di fare da mangiare e si è trasformato in Chef?

Si può preparare una torta di mele eco-sostenibile senza sfruttare l’ambiente?

Nel nuovo One Man Show Vito ci porta su un terreno a lui caro, quello del cibo e della cucina, in un excursus esilarante e spietato sul malsano e preverso rapporto tra l’uomo e il piano cottura.

Lo spettacolo che tutti quelli che amano cucinare dovrebbero vedere.

Vito torna in teatro con il nuovo esilarante monologo “L’altezza delle lasagne”, uno spettacolo il cui fil rouge è il mondo della cucina con tutte le sue mistificazioni, ossessioni e derive. Vito, attore comico da sempre appassionato gourmand e conduttore di seguitissime trasmissioni di cucina (tra cui “Vito con i suoi” su Gambero Rosso Channel), affronta con ironia e un pizzico di cattiveria un tema che gli è particolarmente caro: il cibo! Con la comicità che lo contraddistingue l’attore prende di mira tutte le manie e gli eccessi che oggi connotano l’argomento, dalla scelta delle materie prime ai ristoranti, passando per le allergie, intolleranze, diete e mode alimentari.

Uno spettacolo “politicamente scorretto” in cui chiunque si sentirà “preso in mezzo” e in qualche modo coinvolto!

“Non offendo e non giudico nessuno” dichiara Vito “ma siamo talmente ossessionati da ciò che mangiamo o che vorremmo mangiare, che siamo diventati grotteschi”.

Qualcuno vede nel futuro la possibilità che esista una decrescita felice, la cucina sicuramente ne trarrà giovamento!

La morale? Resta sempre la stessa: l’AMORE! Cucinare con amore, per chi si ama (compresi se stessi), amando l’ambiente che ci circonda, senza sprechi né eccessi.

GIOVEDI’ 13 GIUGNO 2024 ore 21.15

MARCO DONDARINI e DAVIDE DALFIUME in

INSIEME PER SBAGLIO

Insieme per sbaglio” è lo spettacolo che ha consacrato il duo comico di Davide Dalfiume e Marco Dondarini, il loro cavallo di battaglia, l’esilarante punto di arrivo di un percorso artistico iniziato sui palchi di Zelig ed approdato anche a Eccezionale Veramente su La7.

Come suggerisce il titolo dello spettacolo, il duo è nato esattamente per sbaglio: i due, infatti, si sono ritrovati insieme sul palco del laboratorio Zelig per un errore di scaletta e hanno iniziato a improvvisare, scatenando l’entusiasmo del pubblico. Gli autori, intuendone le potenzialità, li hanno voluti per la trasmissione televisiva Zelig 1 e da quel momento i due non si sono più fermati.

Due stili artistici differenti che si incontrano in un mix comico esplosivo e portano in scena un’alchimia dilinguaggi inedita e inaspettata in cui i ruoli di spalla ecomico si confondono di continuo. Un must da vedere!

GIOVEDI’ 27 GIUGNO 2024 ore 21.15

PAOLO ROSSI in

OPERACCIA SATIRICA

La guerra dei sogni

di e con PAOLO ROSSI

musiche dal vivo EMANUELE DELL’AQUILA – ALEX ORCIARI e ospiti improvvisi

collaboratrice alla messa in scena CATERINA GABANELLA

Chi è capace di narrare storie ha il potere di governare il mondo, che sia una nazione, un condominio, una famiglia o una coppia.

Le operacce satiriche sono creazioni stravaganti che nascono da diverse ispirazioni: la lettura dei grandi classici letterari che vengono trasformati in buffe composizioni, episodi “rubati“ dalla vita vissuta e dal mio personale repertorio poi rielaborati e trasformati in poesie comiche che, grazie all’accompagnamento musicale, si tramutano in una canzonaccia popolare .

Il linguaggio è scorretto, variegato, ricco di storpiature, parole e suggestioni strane, ma facilmente comprensibili per tutti. Rimangono fondamentalmente delle storie: noi ci sforziamo di raccontarle al meglio per combattere il senso di disorientamento e smarrimento che proviamo pensando a come è governato il mondo che viviamo.

Se si smarrisce la strada, l’unica direzione è perdersi nelle nostre storie… Cantando, ridendo, ballando e ridendo ancora, e sarà proprio così che ci ritroveremo. Ad ogni modo, si ride. Tanto.

BIGLIETTERIA

Prenotazioni: cell. 371 5318963 e-mail: biglietteriateatroconselice@gmail.com  

VENDITA ABBONAMENTI: SABATO 4 MAGGIO dalle ore 9.00 alle ore 12.30 presso il Municipio al piano terra ufficio stanza n. 5. Scelta libera dei posti al momento dell’acquisto.

Abbonamento 4 spettacoli: € 40,00

VENDITA BIGLIETTI: GIOVEDI’ 9 MAGGIO dalle ore 15.00 alle ore 18.00 presso il Municipio al piano terra ufficio stanza n. 5.

Costo biglietti: spettacoli 11.5 – 25.5 – 13.6: intero € 12,00 – ridotto € 10,00

spettacolo 27.6 : intero € 15,00 – ridotto € 12,00

Riduzione: giovani under 25, adulti over 65, diversamente abili, residenti, dipendenti Hera, Soci Caffé delle Ragazze, tesserati Emergency, Libera, soci Università Aperta.

ON LINE VIVATICKET: da VENERDI’ 10 MAGGIO. I biglietti acquistati on line devono essere ritirati entro le ore 20.45.

Biglietteria aperta nelle serate di spettacolo al Centro Civico di Conselice dalle ore 19.00. 

Info: Teatro La Bottega del Buonumore APS cell. 353 4045498.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Comune di Conselice e Teatro La Bottega del Buonumore APS. Seguiteci su F

Per ulteriori informazioni visitare isiti www.comune.conselice.ra.it, www.labottegadelbuonumore.it e www.davidedalfiume.it