All’Itis Nullo Baldini di Ravenna nasce il nuovo indirizzo “Tecnico in logistica”, in collaborazione con il gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria. Dall’anno scolastico 2011/2012, infatti, gli studenti potranno scegliere tra sei indirizzi: Chimica e materiali, Elettronica, Elettrotecnica, Informatica, Meccanica – articolazione energia, Logistica e Trasporti – articolazione logistica.

La novità, rispetto alla formazione già consolidata, è l’avvio dell’indirizzo Logistica e Trasporti – articolazione Logistica, che risponderà alle richieste delle imprese del territorio e dell’area portuale. L’articolazione ‘Logistica’ riguarda l’approfondimento delle problematiche relative alla gestione, al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto: aereo, marittimo e terrestre, anche al fine di valorizzare l’acquisizione di idonee professionalità nell’interrelazione fra le diverse componenti.

“La progettazione di questo indirizzo nasce anche da una forte collaborazione con il gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Ravenna – spiega Confindustria – con cui è stata sviluppata un’analisi del territorio e delle aziende che operano nella logistica e nella nautica, settori fortemente interessati dalle problematiche dei trasporti a livello nazionale. Il gruppo Giovani Imprenditori ha supportato la nascita dell’indirizzo Logistico e Trasporti, svolgendo il ruolo di “facilitatore” e costituendo un gruppo di lavoro tra imprese locali e istituto tecnico”.

“L’obiettivo è formare giovani in grado essere operativi nel mondo del lavoro già dopo il diploma – spiega Alessandro Rosetti, coordinatore del gruppo di lavoro del Ggi – grazie alla condivisione di obiettivi formativi delle imprese locali con l’Iti indirizzo logistico. Questo significa fare sistema e creare i presupposti di un’offerta formativa con probabili risvolti occupazionale nell’ambito territoriale.

Il porto di Ravenna rappresenta uno degli snodi più importanti per il traffico marittimo e lo potrà divenire sempre più in futuro: per questo il gruppo di lavoro costituito ha come membri alcuni rappresentanti delle società che operano nel Porto di Ravenna e vari rappresentanti delle istituzioni locali, e svilupperà un progetto formativo concentrato sul “saper fare”, grazie alla possibilità di dedicare fino al 30 % del montante ore del triennio a ore di laboratorio, quindi presso le stesse aziende che sono interessate ad avere in organico periti tecnici specializzati esperti nella logistica integrata”.

“In tutti questi anni l’Iti Baldini ha contribuito alla crescita del mondo produttivo e dei servizi del nostro territorio, fornendo tecnici diplomati o laureati: non è un caso se molti quadri e dirigenti provengono da questa scuola – aggiunge la dirigente dell’Iti, professoressa Lilia Pellizzari. Il diplomato in Trasporti e Logistica ha competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione, il mantenimento in efficienza dei mezzi e degli impianti relativi, nonché l’organizzazione di servizi logistici. Potrà infatti operare nell’ambito dell’area Logistica, nel campo delle infrastrutture e della Nautica, delle modalità di gestione del traffico e relativa assistenza, delle procedure di spostamento e trasporto, della gestione dell’impresa di trasporti e della logistica nelle sue diverse componenti: corrieri, vettori, operatori di nodo e intermediari logistici”.