Coldiretti agli agricoltori: “non autorizzate l’ingresso dei mezzi”

Coldiretti di Ravenna rende noto che nei giorni scorsi, dopo aver incontrato tutti i propri associati dei territori interessati al programma di ricerche di idrocarburi di Enel-Geotec, lo scorso 30 gennaio a Bagnacavallo, in rappresentanza delle centinaia di agricoltori interessati, ha inviato una nota a tutte le amministrazioni pubbliche interessate nella quale invita le ditte incaricate a bloccare le operazioni di ricerca.
“In particolare – si legge nella lettera aperta di Coldiretti a firma del Presidente Provinciale, Massimiliano Pederzoli – si chiede uno stop immediato all’ingresso dei pesanti mezzi nei terreni agricoli, che in questo momento arrecherebbero danni importanti. Nonché invitare tutti gli agricoltori, che nei prossimi giorni si trovassero i suddetti mezzi a bordo azienda, di non concedere l’autorizzazione all’ingresso.
Tutto ciò – si legge nella nota di Coldiretti – non per alimentare tensioni o atteggiamenti di ostruzionismo preconcetto- bensì solo per avere comportamenti improntati al doveroso rispetto sia del territorio e delle tante imprese agricole che su di esso ci lavorano”.