Il sottosegretario Crippa annuncia incentivi per le energie rinnovabili

Si è chiusa oggi, venerdì 29 marzo, con 23.400 visitatori, record storico della manifestazione internazionale dedicata all’energia che si tiene a Ravenna fin dal 1993, l’edizione 2019 di OMC. “Come organizzatori – commenta Enzo Titone, chairman di OMC 2019 – siamo molto soddisfatti di questa edizione sia per la presenza di 600 aziende espositrici sia per il numero di visitatori. Ma ciò che ci soddisfa maggiormente è la qualità dei rapporti instaurati tra visitatori ed espositori che lasciano prevedere una continuità di relazioni nel tempo”.

In occasione della giornata di chiusura, presente in rappresentanza del governo il sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa, che ha annunciato che “il Governo metterà in campo strumenti di incentivazione per lo sviluppo dell’energia da fonti rinnovabili”.

“Le aziende del settore presenti a Omc hanno know how strategico per produrre infrastrutture per l’eolico marino”, ha poi proseguito il sottosegretario, che ha parlato anche di Gnl: “L’obiettivo è creare le infrastrutture, soprattutto piccoli e medi depositi, per essere in grado di fronteggiare la concorrenza del Nord Europa. Ci sono importanti progetti in Sardegna e in Adriatico che vanno sostenuti”.