Una donna sta per indossare la mascherina (foto di repertorio)

Per le aziende del settore Terziario, Distribuzione e Servizi e del settore Turismo.

E’ stato ufficialmente costituito, da Confcommercio provincia di Ravenna, Filcams CGIL, Fisascat Cisl e UilTucs UIL il Comitato Territoriale della provincia di Ravenna per il contrasto e il contenimento della diffusione virus Covid-19 negli ambienti di lavoro per le aziende del settore Terziario, Distribuzione e Servizi e del settore Turismo.

Tale organismo è previsto dalProtocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione virus Covid-19 negli ambienti di lavoro (poi recepito nel DPCM del 26 aprile 2020) che prevede tra l’altro, laddove, per la particolare tipologia di impresa e per il sistema delle relazioni sindacali, non si sia dato luogo alla costituzione di comitati aziendali, l’istituzione di un Comitato Territoriale composto dagli Organismi Paritetici per la salute e la sicurezza, laddove costituiti, con il coinvolgimento degli RLST e dei rappresentanti delle parti sociali”.

Obiettivo del Comitato è quello di garantire la salute e sicurezza dei lavoratori e dei terzi, pubblico e fornitori, che dovessero interagire nei locali aziendali.

Il Comitato è composto dai componenti dell’Organismo Paritetico Territoriale per la salute e la sicurezza, con il coinvolgimento dei rappresentanti delle parti sociali sottoscrittrici dell’accordo, e si avvarrà della collaborazione dei RLST con l’obiettivo di:

1) fornire indicazioni operative finalizzate a incrementare, negli ambienti di lavoro non sanitari, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di Covid-19″, che tuttavia continua ad essere considerato un “rischio biologico generico”;

2) proporre l’adozione di una serie di azioni che vanno ad integrare il documento di valutazione dei rischi (DVR) atte a prevenire il rischio di infezione SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro contribuendo, altresì, alla prevenzione della diffusione dell’epidemia;

3) indicare percorsi di formazione in favore delle aziende e dei lavoratori coinvolti dalle procedure di contrasto al contagio da Covid-19 e valutarne la rispondenza agli obiettivi del presente Protocollo.

Il Comitato che potrà avvalersi di esperti (medico del lavoro, psicologo del lavoro, tecnico RSPP, esponenti ATS e INAIL territoriali) ha sede presso l’Ente Bilaterale Territoriale e si avvale della relativa struttura.

Le aziende dei settori del Terziario, Distribuzione e Servizi e del Turismo, d’intesa con le RR.SS.AA/R.S.U, ove presenti, in alternativa alla costituzione dei comitati aziendali, potranno avvalersi del Comitato Territoriale.

Sarà cura del Comitato Territoriale, in caso di nuove disposizioni legislative e/o provvedimenti locali che dovessero intervenire sulla disciplina ad oggi vigente in materia di contrasto al contagio da Covid-19, promuoverne la diffusione e comunicare gli eventuali aggiornamenti.

Confcommercio provincia di Ravenna, Filcams CGIL, Fisascat Cisl e UilTucs UIL, infine, promuoveranno il presente accordo nelle opportune sedi istituzionali al fine di un coinvolgimento delle stesse nel sistema di valutazione delle procedure adottate dalle aziende e nella definizione di specifiche iniziative a sostegno di imprese e lavoratori.

Per info: [email protected][email protected].