Roberto Fagnani, Coordinatore Provinciale di Italia Viva, interviene a seguito delle indiscrezioni apparse sulla stampa nazionale a proposito del settore Oil &Gas. Sembra infatti che il Governo si appresti ad inserire un emendamento al Decreto Legge “Semplificazioni” che restringerebbe ulteriormente le aree dove estrarre il gas.

“Se ciò fosse vero – afferma Fagnani – il risultato sarebbe quello di bloccare di fatto tutte le attività estrattive, mettendo definitivamente in crisi il settore, in particolare il territorio ravennate, che vanta da anni professionalità ed eccellenze imprenditoriali, con il rischio di migliaia di posti di lavoro. La richiesta delle imprese e dell’intero settore erano quelle di definire un piano di transizione che consentisse lo sviluppo contemporaneo delle produzioni del gas insieme all’energia da fonti rinnovabili”.

“Per questo mi associo – continua Fagnani – alle preoccupazioni espresse sia da Franco Nanni, presidente del Roca che dalle organizzazioni sindacali. Occorre fare chiarezza, per questo è indispensabile un incontro, quanto più rapido fra il Governo e le parti in causa”. Ci sono forze politiche, come i Cinque stelle che su questi aspetti si muovono in maniera del tutto ideologica. Questo non serve e non aiuta la ricerca innovativa, che anche in questo comparto, si vuole imprimere”.

Conclude Fagnani: “Sarà mia premura intervenire nelle sedi idonee, sia a livello nazionale che a livello locale: Ravenna deve essere ascoltata e farà sentire la sua voce”.