Circa 4 milioni di polizze rischiano di diventare “dormienti”

Sono circa 4 milioni, secondo l’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, le polizze assicurative che rischiano di diventare dormienti a causa del fatto che i beneficiari non sono a della loro esistenza. Così, per le polizze prescritte prima del gennaio 2012 è aperta fino al 15 settembre una finestra entro la quale sarà possibile richiedere, solamente online, un rimborso parziale (fino al 50%) presso la Consap, la Concessionaria servizi assicurativi. Ma come si fa a sapere se il defunto ha lasciato una polizza?

L’Ivass suggerisce due azioni:

1) rivolgersi al “Servizio ricerca coperture assicurative vita” dell’Ania (Associazione nazionale delle imprese di assicurazione) che fornisce ai richiedenti (ad esempio i coniugi delle persone decedute) informazioni sull’esistenza o meno, presso le imprese italiane, di coperture assicurative vita relative alla persona deceduta, ipotizzata assicurata;

2) rivolgersi all’intermediario assicurativo, alla banca o all’impresa di assicurazione di cui si serviva il familiare, chiedendo informazioni – meglio se per iscritto – sulla esistenza della polizza (per ulteriori informazioni e assistenza è possibile telefonare al Contact Center Consumatori dell’IVASS, al numero verde 800 486661 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.30).

Requisiti per richiedere il rimborso

Per poter presentare la propria domanda di rimborso alla Consap è necessario rientrare nei seguenti requisiti:

  • L’evento (morte/vita dell’assicurato) o scadenza della polizza che hanno determinato il diritto a riscuotere il capitale assicurato, deve essere successivo alla data del 1° gennaio 2006
  • La prescrizione di tale diritto deve essere intervenuta anteriormente al 1° gennaio 2012
  • Deve essersi concretizzato il rifiuto della prestazione assicurativa, da parte dell’Intermediario, per effetto della suddetta prescrizione e conseguente trasferimento del relativo importo al Fondo rapporti dormienti.

La domanda e le tempistiche

Come comunicato dal Ministero dello sviluppo economico, la domanda può essere presentata esclusivamente on-line, attraverso il Portale Unico CONSAP, previa registrazione. Fra la documentazione necessaria è compresa una dichiarazione della compagnia assicurativa che confermi il versamento al Fondo dormienti della polizza in oggetto. Una volta inviata la richiesta, la relativa istruttoria non sarà conclusa prima della fine dell’anno. In caso di accoglimento della domanda, il pagamento sarà erogato entro il maggio 2021.