Enogastronomia

Nell’ambito della quarta edizione di UlisseFest: la festa del viaggio.

La quarta edizione di UlisseFest, la festa del viaggio si è svolta a Rimini dal 28 al 30 agosto 2020, organizzata da Lonely Planet con il patrocinio di Enit, Agenzia nazionale italiana turismo, introdotta dallo slogan “Il viaggio che faremo”.  Un viaggio romanzesco nel tempo, raccogliendo spunti da Dante Alighieri a Emilio Salgari fino a Sandro Veronesi e Walter Veltroni.

 Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha accolto la festa del viaggio con la frase “Benvenuti nella città del sogno”.

Al Teatro Galli si è svolta un’interessante tavola rotonda-spettacolo dal titolo “Enogastronomia nel turismo”, introdotta da Simona Luciana Olivadesi, rappresentante di Unicredit, che ha spiegato il motivo per il quale il gruppo bancario internazionale sta seguendo con interesse l’enogastronomia nel turismo. Moderatrice Roberta Garibaldi, grande esperta di comunicazione e organizzazione enogastronomica, la quale ha presentato i dati mondiali a partire dal 1993 ad oggi affermando che il turismo enogastronomico rientra a pieno titolo nel turismo culturale.

Ha poi introdotto una ricerca che dimostra che il 70% del turismo mondiale è interessato all’enogastronomia e attratto dalla voglia di conoscere gli usi e i costumi dei popoli, portando due esempi significativi: la Napa Valley californiana, citando il Castello di Amorosa, un’azienda vinicola in un castello toscano del XIII secolo in stile autentico, costruito scenograficamente per attirare e incuriosire le persone. Ogni anno viene visitato da più di 500mila visitatori, mentre il Castello Banfi di Montalcino in Toscana realizzato per lo stesso scopo è visitato da 70mila visitatori. La tavola rotonda è proseguita con Isabella Perazzoli, responsabile del progetto di turismo enogastronomico “Only4U DMC”, che parte dall’Emilia, Piacenza, coinvolgendo importanti realtà italiane.

L’intervento è stato documentato da un suggestivo filmato sui luoghi legati all’enogastronomia nel turismo. È seguita la presentazione della rete d’impresa «Prosecco hills» da parte di Pierina Vibbani, titolare dell’Agenzia Onda Verde Viaggi, che ha spiegato quanto sia importante il territorio per dare valore al vino con un bellissimo filmato sulla strada del prosecco, il cui territorio è stato riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La tavola rotonda si è conclusa con l’intervento di Michele Angiolino, sindaco di Montepulciano, che ha raccontato la storia del territorio vocato alla produzione del vino di qualità. Il Sindaco si è soffermato sul progetto Valdichiana livingRinascimento senza fine. A sette secoli di distanza dal Rinascimento, la Valdichiana Senese con i suoi borghi-gioiello, è ancora oggi una viva testimonianza del Rinascimento italiano.

 Turisti da tutto il mondo, ogni anno, vengono in visita in questi posti unici nel loro essere, in cui ancora oggi è possibile ammirare e percepire quell’armonia tra individuo e ambiente. Una missione che Valdichiana Living porta avanti ogni giorno proponendo molteplici tour. La tavola rotonda “Enogastronomia del turismo” ha dimostrato quanto sia strategico il turismo enogastronomico per attirare persone rispettose dell’ambiente, curiose di conoscere un territorio e dotate economicamente e culturalmente