Repertorio Shutterstock

Alla luce della situazione attuale, i dubbi sullo stanziamento

L’economia ravennate sta vivendo una fase delicata, così come un ente particolarmente importante per il tessuto imprenditoriale, la Camera di Commercio. Infatti, il Dl Agosto ha previsto la decadenza degli Organi degli enti camerali non ancora accorpati, e il termine ultimo è scaduto lunedì. Si parla insomma di commissariamento.

“Perchè ci commissariano? Una sola colpa: quella di avere in provincia di Ravenna meno di 75.000 imprese”, ha spiegato il presidente dell’ente camerale Giorgio Guberti, ribadendo il ruolo della Cciaa sul territorio anche dal punto di vista del sostegno alle aziende.

Vedremo gli sviluppi alla luce della decisione del Governo; ma proprio sul tema dei finanziamenti emerge una riflessione. Da più parti, e da tempo, si sollevano dubbi sull’opportunità – vista la situazione congiunturale, anche il relazione al Covid – dello stanziamento da parte dell’ente di tre milioni di euro per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello sport. Questi fondi, destinati al progetto del Comune, andrebbero invece utilizzati per un ulteriore sforzo a beneficio del tessuto economico, quindi di tutto il territorio: in questo momento risulta quantomai strategico puntare sulle priorità.

RH