Le associazioni di categoria: “Occorre riprendere la riqualificazione delle aree artigianali”

In un clima di cordialità e disponibilità al confronto si è svolto il primo incontro tra le Associazioni di Categoria dell’artigianato e della piccola media impresa e il neo Assessore alle Attività Produttive Michela Brunelli.

CNA e Confartigianato hanno portato a conoscenza dell’Assessore il percorso intrapreso negli scorsi anni sulla riqualificazione delle zone artigianali di Cervia: Montaletto, Savio e Malva. Manutenzione delle aree, cartellonistica stradale, accesso alla banda larga, verifica dei sistemi di videosorveglianza e marketing territoriale delle aree con incentivi e sgravi sono le richieste avanzate dalle Associazioni dell’artigianato. Nei prossimi giorni CNA e Confartigianato accompagneranno l’Assessore in un sopralluogo nelle aree produttive, includendo nella visita anche alcuni incontri con imprenditori della zona.

“È urgente riprendere in mano la questione per dare i migliori servizi alle imprese produttive, necessari nel 2020, per competere nel mercato di oggi – dichiara Jimmy Valentini Responsabile della CNA comunale di Cervia – la manutenzione delle aree e l’accesso alla banda larga sono priorità assolute”

“L’occasione è stata propizia – conclude Stefano Venturi Responsabile Confartigianato Cervia – anche per rappresentare all’Assessore Brunelli tutte le necessità e peculiarità del variegato mondo dell’artigianato cervese. Nei prossimi anni saremo impegnati in un costruttivo confronto per rilevare e dare risposte alle istanze degli artigiani”

CNA e Confartigianato, rappresentati anche da Sauro Bernabei – presidente della CNA di Cervia – e Claudio Nanni – Vice Presidente di Confartigianato Cervia -, hanno ribadito la disponibilità ad un sistematico confronto con l’Amministrazione per fronteggiare i problemi socio economici che, a causa dell’emergenza sanitaria, stiamo affrontando e ci troveremo ad affrontare nei prossimi mesi.