Centro direzionale
FOTO AEREE SAPIR

Sapir ha stipulato con RCM costruzioni la vendita di 940 mq di uffici.

Sapir ha stipulato con RCM costruzioni la vendita di 940 mq di uffici nel Centro Direzionale Portuale.

RCM Costruzioni, del Gruppo Rainone, è l’impresa principale del general contractor che realizzerà il Progetto Hub Portuale di Ravenna.

Siamo davvero lieti- commenta il direttore Asset e Sviluppo di Sapir, ing. Davide Serrau- di avere condiviso con RCM, oltre naturalmente a condizioni contrattuali soddisfacenti per ambo le parti, la visione del Centro Direzionale come centro nevralgico per lo sviluppo del porto. Un luogo dove sviluppare affari godendo del miglior confort garantito da spazi, servizi, collegamenti”.

Il Centro Direzionale è sito in una posizione strategica, a pochi chilometri dall’area industriale ma anche dalla città d’arte e dal mare. È caratterizzato da una forma a corte e sviluppa una superficie utile di 12.500 mq. Ospita già le sedi di Sapir e dell’Agenzia delle Dogane, uffici di spedizioni, società di informatica e la mensa interaziendale.

Il giardino nella corte interna, concepito anche per favorire la socialità, ha accolto concerti e incontri con gli studenti.

Il Centro, realizzato con le migliori tecnologie e materiali disponibili per ottenere il massimo risparmio energetico e valori di eccellenza dal punto di vista termo-acustico e di confort interno, dispone di parcheggi auto e archivi al piano interrato, sala conferenze e sala corsi.

Tutti gli uffici sono predisposti per l’accesso ad internet su fibra ottica.

La scelta di RCM, che ne farà la propria sede per il Nord Italia – hanno dichiarato i fratelli Eugenio ed Elio Rainone- conferma la volontà dell’Impresa di stringere un legame e radicarsi sul territorio, anche come auspicio per l’insediamento nel Centro di altri soggetti che graviteranno sul Progetto Hub”.

Questo è anche l’augurio di Sapir, che ha concepito e sviluppato il Centro come cuore pulsante del porto, dove possono trovare la collocazione ideale imprese, servizi, enti di controllo.