Una ragazza al computer (foto di repertorio Shutterstock.com)

I servizi accessibili

Con il Provvedimento n.8160/2021 l’Agenzia delle Entrate informa i contribuenti che da oggi 13 gennaio 2021, i propri servizi telematici, fruibili nell’area riservata, sono disponibili anche agli utenti persone fisiche la cui identità digitale è autenticata tramite la propria carta d’identità elettronica.

La CIE è la carta d’identità elettronica, il nuovo formato di carta di identità che progressivamente sta sostituendo quella cartacea, rilasciata con un codice Pin di 8 cifre che permette al cittadino di accedere ai servizi digitali della Pubblica amministrazione. La CIE può essere usata anche per accedere tramite smartphone ad IO, l’app dei servizi pubblici.

Tale modalità di accesso si va ad affiancare a quelle preesistenti, e, analogamente a quanto previsto per lo SPID, garantisce agli utenti già censiti ai servizi telematici di poter operare sulla base delle autorizzazioni connesse al tipo di utenza già registrata.

L’accesso all’area riservata da parte dei soggetti diversi dalle persone fisiche avviene per il tramite degli incaricati; qualora l’utente risulti designato ad operare sui servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, in nome e per conto di un soggetto giuridico, una volta identificato e autenticato all’area riservata tramite CIE, può scegliere di operare per quest’ultimo.

Quindi, tutti i contribuenti che si identificano con CIE possono, senza recarsi in un Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, ottenere le credenziali (password e PIN code) associate al proprio profilo utente, utili per poter usare i software che l’Agenzia stessa mette a disposizione per l’assolvimento di specifici adempimenti.

I servizi online – Una volta identificato con la CIE, l’utente ha accesso al mondo dei servizi online dell’Agenzia delle Entrate e di Agenzia delle Entrate-Riscossione, come l’invio del 730, la  richiesta  del  codice  fiscale  e  il  duplicato  della  tessera  sanitaria, comunicare l’Iban per ottenere i rimborsi. Sempre tramite CIE è possibile utilizzare i servizi relativi alla fatturazione elettronica, accedere alla dichiarazione precompilata

Inoltre, attraverso i servizi della Riscossione è possibile accedere a un vero e proprio sportello virtuale grazie al quale si possono svolgere in autonomia la maggior parte delle operazioni che si richiedono negli uffici, come richieste di rateizzazioni ottenendo automaticamente il relativo piano di pagamento, controllare la presenza di cartelle, avvisi e lo stato dei pagamenti.

È possibile  anche  recuperare  la  Comunicazione  degli  importi  dovuti  e  i  bollettini  della “rottamazione” delle cartelle, attivare il servizio di alert per ricevere i promemoria delle proprie scadenze o pagare quanto dovuto.