Foto di repertorio shutterstock

Unione fra Bagnacavallo e Faenza: gestirà il nuovo Conad di Lugo

Il Cpda di Bagnacavallo, dopo 55 anni di storia e di crescita, ha deciso di entrare a far parte del gruppo Cofra di Faenza, «non per necessità economiche – si legge nel comunicato diffuso per annunciare l’operazione – ma per la visione lungimirante che caratterizza il movimento cooperativo».

I numeri di questa operazione mostrano un bilancio consolidato da oltre 80milioni di euro (60 Cofra e 20 Cpda), 350dipendenti, dieci supermercati a marchio Conad, due punti Bricofer, un Bar ConSapore e un Pet Storesempre a marchio Conad. Dopo questo importante passo Cofra si prepara a farne un altro: la gestione del nuovo ConadSuperstore che sorgerà a dicembre del 2021 a Lugo nell’ambito della riqualificazione dell’area ex acetificio nel quartiere di Madonna delle Stuoie adopera di Cia-Conad (vedi foto).

«Il punto vendita di Lugo ci permetterà di aumentare la nostra presenza nella Bassa Romagna e sarà anche il negozio piùgrande che gestiremo – afferma il presidente Celso Reali –. Potremo contare su una superficie di 2.500metri quadrati e daremo lavoro a una nuova squadra composta da 70-80 lavoratori. Contiamo così di diventare un gruppo cooperativo da oltre100 milioni di euro di fatturato».