Agriturismo (foto di repertorio)
Foto di repertorio shutterstock

Corso online di ospitalità contadina per gli operatori del settore. Bertinelli: “agricoltura, agroalimentare e turismo sono il 40% del PIL italiano, siamo il futuro”

“Prima del Covid la filiera allargata dell’agroalimentare rappresentava il 25% del Pil nazionale e dava lavoro a quattro milioni di persone; se a questa aggiungiamo quella del turismo, che rappresentava il 15%, parliamo del 40%. Gli agriturismi si collocano al centro di questo scenario dal quale sarà necessario ripartire. Per questo sono fondamentali corsi come quello che parte oggi”. Con queste parole il Presidente di Coldiretti Emilia-Romagna, Nicola Bertinelli, è intervenuto al primo incontro del webinar intitolato “Ospitalità contadina. Dalla tradizione all’accoglienza”. Si tratta di un percorso formativo, della durata di 16 ore, riservato agli agriturismi associati a Terranostra. «Durante il corso verranno perseguiti alcuni obiettivi formativi che Terranostra ritiene di centrale importanza», spiega Roberta Gualtieri, Presidente regionale dell’associazione degli agriturismi di Coldiretti. «Mi riferisco in particolare alla creazione di un’offerta autentica da offrire all’ospite, alla comunicazione della cultura contadina, al branding territoriale, ma anche alla gestione di situazioni critiche, con un focus sugli errori da non commettere e all’utilizzo dei sistemi digitali».

“L’esperienza del Covid” ha concluso Bertinelli “ha fatto letteralmente esplodere il consumo di prodotti 100% italiani e di cibo legato al benessere e ha fatto sì che i consumatori sviluppassero anche una grande attenzione alla sostenibilità. Inoltre le nostre tipicità agroalimentari sono il perno attorno al quale ruota il mondo del turismo, poiché la stragrande maggioranza dei turisti stranieri, prima della pandemia, progettavano le loro vacanze su itinerari enogastronomici. Quando ripartiremo dovremo essere pronti a gestire al meglio le risorse che sono nelle nostre mani”.